Motori 1 Agosto Ago 2014 1307 01 agosto 2014

Come costruire un levabolli

Capita sovente di danneggiare la carrozzeria della propria vettura e questo in seguito a dei colpi accidentali o alla grandine. Se siamo in grado di costruirci l’attrezzatura levabolli, potremo in tale evenienza operare direttamente e levare le ammaccature dalla carrozzeria della nostra vettura.

  • ...

Attrezzatura levabolli Capita sovente di danneggiare la carrozzeria della propria vettura e questo in seguito a dei colpi accidentali o alla grandine. Se siamo in grado di costruirci l’attrezzatura levabolli, potremo in tale evenienza operare direttamente e levare le ammaccature dalla carrozzeria della nostra vettura. Vedremo, ora, la procedura necessaria per costruirci l’attrezzatura levabolli. La parola “levabolli” ha la derivazione da “leva” (che vuole dire: togliere, risollevare, innalzare). Tutto questo più “bolli” (che viene inteso come piccola ammaccatura o ematoma e quest’ultimo in anatomia). Tutta questa tecnica consente di rimuovere in maniera del tutto efficace le ammaccature senza danneggiare minimamente la carrozzeria della vettura. Di solito gli strumenti utilizzati per compiere tale tipologia di operazione sono i seguenti:

  • Lampada antiriflesso, riesce ad eliminare i riflessi e al contempo crea le giuste ombreggiature. Esse sono necessarie per riuscire ad individuare una ad una le bollature presenti sulla vernice;
  • Leve e ganci speciali, sono molto utili per creare la giusta pressione dal retro della parte ammaccata;
  • Estrattori, servono per tirare il bollo. In alternativa si utilizzano anche degli speciali funghi di plastica, denominati “gluepuller”. Essi si fissano sul bollo per mezzo della colla a caldo e poi permettono di tirarlo per mezzo di un martelletto.

Correlati

Potresti esserti perso