Motori 2 Agosto Ago 2014 1157 02 agosto 2014

Esenzione bollo auto invalidi Regione Molise

L’esenzione è concessa per un solo veicolo e a beneficio dell’intestatario disabile o dell’accompagnatore

  • ...
autovettura adattata per trasporto di disabili La legge 449/97 (e successive modifiche) ha introdotto l’esenzione del pagamento delle imposte automobilistiche per i mezzi adattati alle esigenze dei disabili. Il bollo auto (fino a qualche tempo fa si chiamava tassa di circolazione, oggi è comunemente nota come tassa di proprietà) è tra le imposte esentabili. L’esenzione riguarda autovetture, autoveicoli per trasporti promiscui e specifici, motocarrozzette, motoveicoli per trasporti promiscui e specifici, limitatamente alle cilindrate di 2000 cc (benzina) e 2800 cc (diesel). L’esenzione è concessa per un solo veicolo e a beneficio dell’intestatario disabile o dell’accompagnatore se il disabile è fiscalmente a carico di quest’ultimo. Le richieste di esenzione del bollo per i residenti nella Regione Molise devono essere indirizzate a:

Regione Molise - Servizio ragioneria generale ed entrate

Via Genova, 11 - 86100 Campobasso

E devono essere presentate presso gli Uffici Provinciali ACI o le Delegazioni ACI, corredate di documentazione completa per tipologia di esenzione. Le tipologie di esenzione previste sono quattro:
  • Disabilità che comporta ridotte o impedite capacità motorie con veicolo necessariamente dotato di adattamento tecnico;
  • Disabilità con patologia o pluriamputazioni che comportano gravi limitazioni deambulatorie, il veicolo non necessita di adattamenti tecnici;
  • Disabilità mentale o psichica con riconoscimento di indennità di accompagnamento senza necessità di adattamento tecnico per il veicolo;
  • Disabilità per cecità (assoluta o ipovedenti con residuo visivo non superiore a 1/10) o sordomutismo (dalla nascita o prima dell’apprendimento della lingua parlata). Il veicolo non necessita adattamenti tecnici.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso