Motori 8 Agosto Ago 2014 1143 08 agosto 2014

Come ricaricare batteria auto con cavetti

Se per caso dimenticate di spegnere le luci dell’auto, vi potrà capitare magari in una giornata alquanto fredda di trovarvi con la spiacevole sorpresa che la vostra macchina non parta più e tutto questo sarà dovuto alla batteria scarica. Nei veicoli più recenti sono presenti degli appositi sistemi di controllo che riducono notevolmente le possibilità che tutto ciò si verifichi, ma non lo eliminano del tutto.

  • ...

Batteria auto e cavetti Se per caso dimenticate di spegnere le luci dell’auto, vi potrà capitare, magari in una giornata alquanto fredda, di trovarvi con la spiacevole sorpresa che la vostra macchina non parta più e tutto questo sarà dovuto alla batteria scarica. Nei veicoli più recenti sono presenti degli appositi sistemi di controllo che riducono notevolmente le possibilità che tutto ciò si verifichi, ma non lo eliminano del tutto. Se non volete chiamare il carro attrezzi, dovete imparare ad utilizzare i cavi per collegare i poli della batteria scarica ad altri di una carica. Farete in tale modo un “ponte”. Dovete assicurarvi di avere a portata di mano: due cavi di collegamento per batteria auto; una vettura con batteria carica e una seconda persona. Prendete i cavi appositi, dovreste sempre tenerne una coppia nella cassetta degli attrezzi. Dovete sistemare le due vetture spente una di fronte all’altra e aprite i cofani. Le due batterie devono essere collegate in parallelo, quindi è utile che i cavi colleghino il medesimo polo per ciascuna vettura. Per evitare il verificarsi di errori i fili hanno due diversi colori: uno rosso e l’altro nero. Sulle estremità è visibile una molletta che permette l’ancoraggio al polo della batteria. Su di quest’ultima polarità potete riconoscere il segno +  e  -. Il colore è rispettivamente rosso e nero. La convenzione dei colori in elettronica prevede che il rosso venga usato per il positivo e il nero per il positivo. Ora, dovete togliere i cappucci di protezione e preso per primo il filo rosso fissate le due pinze sui poli positivi di ciascuna batteria. Fate altrettanto con quello nero, collegando i poli negativi. Quando avete fatto il collegamento provate ad avviare le vetture, a questo punto la batteria dovrebbe risultare carica, perché collegata a quella dell’altra vettura funzionante.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso