Motori 8 Agosto Ago 2014 1030 08 agosto 2014

Sanzioni per mancata revisione moto

La revisione della vostra moto è qualcosa di obbligatorio; tale obbligo è specificatamente previsto dal Codice della Strada, tutto questo per verificare che il mezzo in questione sia idoneo per la circolazione su strada. Vedremo, ora, in seguito quando va effettuata la prima revisione. Quando acquistate una moto nuova siete esonerati dal sottoporla a revisione e questo fino allo scadere del quarto anno dalla data di immatricolazione.

  • ...

Revisione motociclo La revisione della vostra moto è qualcosa di obbligatorio; tale obbligo è specificatamente previsto dal Codice della Strada, tutto questo per verificare che il mezzo in questione sia idoneo per la circolazione su strada. Vedremo, ora, quando va effettuata la prima revisione. Quando acquistate una moto nuova siete esonerati dal sottoporla a revisione e questo fino allo scadere del quarto anno dalla data di immatricolazione. La prima revisione della moto andrà dunque fatta dopo quattro anni e questo nel mese in cui è stata rilasciata l’apposita carta di circolazione. Ad esempio: se avete immatricolato il vostro motociclo nel gennaio 2012 dovrete fare la prima revisione nel gennaio del 2016. Non è vietato sottoporre la moto a revisione prima della data di scadenza, ma il tutto appare inutile. Vediamo, ora, quali sono le sanzioni per chi circola con la propria moto con la revisione scaduta. È opportuno ricordare che per tale inosservanza è prevista una sanzione amministrativa che va da 155 a 624 euro e il ritiro del libretto di circolazione. Tale documento vi verrà restituito dopo che la moto avrà superato con esito “regolare” la revisione. Se circolate in autostrada con il mezzo da revisionare è previsto anche il fermo amministrativo della moto stessa. Se avete fatto un incidente l’assicurazione potrebbe rivalersi sull'assicurato (sempre che la moto abbia la revisione scaduta).

Correlati

Potresti esserti perso