Motori 9 Agosto Ago 2014 1821 09 agosto 2014

Prescrizione multe autovelox

Bisogna evidenziare che lo specifico lasso di tempo per notificare le violazioni al Codice della Strada, se non sono contestate immediatamente, per mezzo dell’articolo 201 del Codice della Strada, ha subito una riduzione (da 150 a 90 giorni). Emerge un altro fatto saliente: il conteggio parte dal momento in cui si è identificato il conducente e termina all’invio del verbale. Per mezzo di una raccomandata postale viene fatta la notifica.

  • ...

Autovelox Bisogna evidenziare che lo specifico lasso di tempo per notificare le violazioni al Codice della Strada, se non sono contestate immediatamente, per mezzo dell’articolo 201 del Codice della Strada, ha subito una riduzione (da 150 a 90 giorni). Emerge un altro fatto saliente: il conteggio parte dal momento in cui si è identificato il conducente e termina all’invio del verbale. Per mezzo di una raccomandata postale viene fatta la notifica. Per esempio vediamo cosa succede per quel che concerne le multe per autovelox; le contravvenzioni stradali hanno una data di scadenza. Può succedere sovente che delle compagnie di riscossioni tentino di mandare ai cittadini delle cartelle esattoriali un po’ minacciose. Tutto questo per poter riuscire a riscuotere le multe e le eventuali sanzioni. La prescrizione del diritto a riscuotere le somme dovute e questo a titolo di sanzioni amministrative pecuniarie, è fissata nel tempo di cinque anni (e questo dal giorno in cui è stata commessa l’infrazione). In base al comma 153 dell’art. 1 della Finanziaria 2008, gli agenti incaricati della riscossione hanno un tempo prestabilito per notificare il verbale (entro due anni massimo dalla consegna del ruolo). Vediamo, ora, un esempio pratico: una contravvenzione del 2006, che viene data all’esattore nel 2007, avrà una data ultima di notifica nel 2009.

Correlati

Potresti esserti perso