Motori 10 Agosto Ago 2014 1137 10 agosto 2014

Scadenza multa autovelox

Secondo una precisa regola determinata dalla normativa vigente, solitamente l’infrazione al Codice della Strada deve essere contestata al momento stesso in cui tale infrazione è stata commessa. Però bisogna ricordare che l’articolo 201 del Codice della Strada permette alle forze dell’ordine di poter contestare l’infrazione in un secondo momento

  • ...

Autovelox Secondo una precisa regola determinata dalla normativa vigente, solitamente l’infrazione al Codice della Strada deve essere contestata al momento stesso in cui tale infrazione è stata commessa. Però bisogna ricordare che l’articolo 201 del Codice della Strada permette alle forze dell’ordine di poter contestare l’infrazione in un secondo momento. I specifici casi in cui tutto ciò è possibile sono: impossibilità di raggiungere un mezzo che sta transitando ad una velocità eccessiva; attraversamento di un incrocio a semaforo rosso; sorpasso vietato; accertamento dell’infrazione mediante autovelox e altro ancora. Le infrazioni al Codice della Strada che non sono state immediatamente contestate devono essere notificate in uno specifico lasso di tempo. Con l’articolo 201 del Codice della Strada è stato ridotto da 150 a 90 giorni il termine entro cui la multa relativa all’infrazione deve essere notificata all’automobilista. Questo conteggio parte, infatti, con l’identificazione del conducente e termina nel momento dell’invio del verbale. Tramite raccomandata postale verrà fatta la notifica. Invece, in caso di notifica immediata, la multa va inoltrata al proprietario della vettura – se non risultava essere la persona alla guida – entro il termine dei 100 giorni.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso