CALCIO 11 Agosto Ago 2014 1747 11 agosto 2014

Figc, Carlo Tavecchio eletto nuovo presidente

Il candidato delle Leghe al 63,63%. Sono state necessarie tre votazioni.

  • ...

Figc, Carlo Tavecchio è il nuovo presidente. Il candidato delle Leghe è stato eletto con il 63,63% delle preferenze alla terza votazione: l'uomo cresciuto a pane e dilettanti ha vinto la sfida con Demetrio Albertini (all'ex centrocampista sono andati il 33,95% dei voti) e ora si appresta a fare ufficialmente il grande salto sulla poltrona di via Allegri.
CONSENSO ANNUNCIATO. Tavecchio è diventato numero uno con un consenso annunciato, anche se qualche crepa tra i club di A rimane. Il nuovo presidente ha vinto comunque la sua battaglia, ha resistito a settimane di polemiche dopo l'infelice uscita, ha fatto catenaccio al pressing di chi lo voleva dimissionario ancora prima di presidente e chi ha fatto aleggiare lo spettro del commissariamento.
PRESIDENTE DI TUTTI. «Sarò il presidente di tutti, soprattutto di quelli che hanno espresso il loro dissenso», sono state le prime parole da presidente della Figc.
«Cercherò di migliorare il mio modo un po' ruvido e poco glamour come qualcuno lo ha definito giustamente», ha detto poi Tavecchio ringraziando tutti, in lacrime.
«Con le parole sono poco a mio agio, ma invito le componenti ad abbandonare le divisioni e mettersi al lavoro».
«IL C.T.? NESSUN CONTATTO». Ora resta il rebus del nuovo allenatore della Nazionale: «Entro il 18 agosto mi presenterò con la lista delle cose fatte, non ho avuto alcun approccio con il ct, nessuna operazione di governance che va condivisa con il Consiglio federale».
LOTITO: «VITTORIA DEL CALCIO». Claudio Lotito, suo grande sponsor, è stato tra i primi a commentare: «Una vittoria anche di Claudio Lotito? Non è una vittoria di una persona, ma del calcio e della possibilità di rinnovarlo».
Il patron della Lazio ha spiegato: «C'è un programma e mi auguro sia condiviso anche con le componenti tecniche, me lo auguro perché fino adesso non hanno dimostrato disponibilità ad allargare il consenso».
SODDISFATTO GALLIANI. Soddisfazione anche da parte dell'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani che ha parlato di 16 club della massima serie che hanno votato a favore e solo quattro contro.
Eppure la tensione non è mancata: fuori dall'assemblea ci sono state scintille tra Enrico Preziosi e Andrea Agnelli.
Il presidente del Genoa ha riferito che il patron della Juve, capofila degli antagonisti di Tavecchio con la Roma, sarebbe andato a chiedere un posto in consiglio federale. Il presidente bianconero, arrivato più tardi, si sarebbe mostrato molto contrariato per le parole del collega del club ligure: uno screzio che, però, Lotito ha subito smentito.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso