Motori 13 Agosto Ago 2014 1158 13 agosto 2014

Come caricare climatizzatore auto

L’operazione di ricarica dell’impianto di condizionamento dell’auto non è una operazione complicata, almeno per coloro che abbiano un minimo di conoscenza tecnica di un impianto refrigerante. Ciò che potrebbe costituire un problema è l’attrezzatura che prevede un manometro dei manicotti chiavi di varie dimensioni , un compressore , guanti ,occhiali, insomma una attrezzatura di cui dispone un appassionato oppure un professionista o ancora meglio un’officina autorizzata.

  • ...

Buon lavoro L’operazione di ricarica dell’impianto di condizionamento dell’auto non è una operazione complicata, almeno per coloro che abbiano un minimo di conoscenza tecnica di un impianto refrigerante. Ciò che potrebbe costituire un problema è l’attrezzatura che prevede un manometro dei manicotti chiavi di varie dimensioni , un compressore , guanti ,occhiali, insomma una attrezzatura di cui dispone un appassionato oppure un professionista o ancora meglio un’officina autorizzata. Ricorrere ad una officina è la cosa migliore anche perché l’impianto alla fine del lavoro dovrà essere collaudato per verificare perdite di gas e questa operazione prevede una buona conoscenza  di tutti i  componenti. Iniziare l’operazione di ricarica per doversi fermare per un manicotto o un raccordo rotto, quindi procuralo e poi ricominciare può portare via molto tempo. L’installatore ha normalmente una scorta di pezzi di ricambio ovvero può procurarseli in brevissimo tempo. Quindi procedete solo se vi sentite sicuri ed avete un minimo di esperienza per evitare spiacevoli sorprese e dovervi recare di conseguenza dal professionista. Ultima considerazione il gas refrigerante non è privo pericoli e potreste procurarvi qualche spiacevole eritema in caso di contatto.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso