Conte Juventus 140716002354
CALCIO 13 Agosto Ago 2014 1500 13 agosto 2014

Figc: Conte a un passo dalla panchina dell'Italia

Ottimismo sull'ex Juve. Anche Fiona May nella squadra Tavecchio.

  • ...

Antonio Conte ha allenato la Juventus per tre stagioni, vincendo tre scudetti.

Antonio Conte attende la Nazionale. Dopo la lunga chiacchierata con il neo presidente della Figc, Carlo Tavecchio, l'ex allenatore della Juventus, in vacanza in barca in Croazia, aspetta di sapere se le richieste fatte (da quelle tecniche a quelle economiche) per guidare gli azzurri saranno conciliabili con le volontà e le possibilità della federazione. «Stiamo lavorando», si è limitato a dire Tavecchio, concentrato, oltre all'urgenza sul commissario tecnico, anche sulla nuova governance. Il presidente federale ha ottenuto la rinuncia del patron della Lazio, Claudio Lotito a ricoprire ruoli di vertice, ma ha anche incassato il sì di Fiona May, contattata nel giorno stesso dell'elezione, a entrare nel gruppo come consigliere contro le discriminazioni razziali.
CONTE «LUSINGATO» DALLA PROPOSTA. Sul ct, comunque, filtra ottimismo in Figc e lo stesso allenatore è apparso «lusingato» dalla proposta che lo vedrebbe non solo alla guida della Nazionale maggiore, ma responsabile di tutta la filiera: dall'Under 15 in su. Un ct, quindi, operativo tutta la settimana e in costante contatto con i giocatori e i club. Per la panchina della nazionale sono comunque ore decisive, perché il 14 agosto viene considerato l'ultimo giorno per chiudere «tecnicamente» l'operazione prima dell'annuncio che potrebbe arrivare lunedì 18 agosto. Prima di partire per la Lombardia dove è previsto che rimanga fino a domenica 17 agosto (in caso di intesa con Conte saranno i legali a lavorare sui dettagli del contratto biennale), Tavecchio ha incontrato il direttore generale del Coni servizi, Michele Uva, che è previsto ricopra lo stesso incarico in Figc, al posto di Antonello Valentini. Poi, nella sede della Lega Dilettanti, dove ha sistemato il passaggio di consegne prima del trasloco, ha ricevuto Lotito, suo grande sostenitore in campagna elettorale che, accettando le sue indicazioni, gli ha comunicato di rinunciare a fare il vicepresidente.
MACALLI VERSO LA VICEPRESIDENZA. Poi, nella sede della Lega Dilettanti, dove ha sistemato il passaggio di consegne prima del trasloco, ha ricevuto Lotito, suo grande sostenitore in campagna elettorale che, accettando le sue indicazioni, gli ha comunicato di rinunciare a fare il vicepresidente. I nomi che destinati ad affiancare Tavecchio alla guida della Figc sembrano fatti: oltre al presidente della Lega Serie A, Maurizio Beretta, vice presidente vicario, l'altro vice che che è previsto venga proposto lunedì 18 agosto in consiglio dovrebbe essere Mario Macalli (Lega Pro). Con Andrea Abodi (Lega Serie B) dirottato alla Federcalcio srl con il compito di potenziare le strutture commerciali e di marketing. «Non credo che lunedì sarò vicepresidente», ha ammesso lui stesso parlando a un'emittente romana. «Ho detto a Tavecchio che non ci sono richieste da parte mia, ma l'ambizione anche personale di riscattare questo periodo, in cui siamo travolti da giudizi negativi e insulti. Mi auguro che le scelte aiutino a risolvere i problemi evidenziando un cambio di passo. Lotito? Sa essere molto sgradevole ma è leale e diretto. Ha dimostrato di tenere a cuore gli interessi del sistema, non quelli personali».
ANCHE FIONA MAY NELLA SQUADRA DI TAVECCHIO. Della squadra dovrebbe far parte anche l'ex azzurra dell'atletica: la May ha ribadito al presidente la propria disponibilità ad assumere il ruolo di consigliere per l'integrazione e le politiche contro le discriminazioni razziali. Non sarà soltanto una testimonial: lavorerà personalmente a dei progetti contro le discriminazioni che coinvolgeranno le scuole e i più piccoli.

Correlati

Potresti esserti perso