Carllo Tavecchio 140811171808
NAZIONALE 15 Agosto Ago 2014 1720 15 agosto 2014

Ingaggio Conte, Tavecchio respinge le critiche

Il presidente della Figc su Conte: «Lo paghiamo meno di Prandelli».

  • ...

Carlo Tavecchio è stato eletto l'11 agosto 2014 presidente della Figc.

Il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, intervenendo a 'Tutti Convocati' su Radio 24 sull'ingaggio di Antonio Conte come ct della nazionale, si è detto meravigliato per le critiche che sono giunte per la scelta fatta.
«Polemiche? Resto meravigliato. A noi interessava avere un grande tecnico, un condottiero, e l'abbiamo ottenuto con condizioni vantaggiose. Gli auguro tanta fortuna. Conte è la persona che ci voleva ora per dare una scossa alla nostra situazione», ha detto Tavecchio che si è definito «molto soddisfatto» per l'operazione portata a termine dalla federazione.
PAGATO MENO DI PRANDELLI. «Abbiamo inaugurato una nuova stagione di fare marketing e nello stesso tempo di recuperare fondi per la federazione», ha proseguito Tavecchio, «che saranno in futuro con l'immagine di Conte importanti per portare all'estero il nostro modello. Lo stipendio che paga la federazione è inferiore o comunque in linea con quello che pagava precedentemente», ha sottolineato tornano sul discorso dell'ingaggio.
OPERAZIONE DI PROSPETTIVA. «Qui non hanno capito una cosa: il Paese è addormentato e in un momento in cui non si fanno investimenti, questo invece deve rientrare in un'ottica di prospettiva di investimento anche del marchio Italia. Noi dobbiamo portare all'estero accademie e altre cose, è inutile che stiamo ancorati a principi vecchi. I fondi che arrivano a Conte provengono dagli Stati Uniti e Conte li spenderà in Italia. Non so cosa dire».
«SPONSOR NON FANNO LA FORMAZIONE». «Puma non può fare nessuna formazione, cosa cominciamo a farneticare». Il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, replica così ad alcuni commenti sulla partecipazione di uno sponsor all'ingaggio di Conte. «I grandi sponsor non hanno queste velleità. Conte è indipendente assolutamente, sceglierà chi vuole e non ci sarà alcuna pressione», ha detto Tavecchio. Avevamo bisogno di un tecnico importante e l'abbiamo preso. Basta».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso