Motori 21 Agosto Ago 2014 1726 21 agosto 2014

Mercedes Marco Polo interni

Avesse d’avvero avuto la possibilità di viaggiare su questa nuova Mercedes, l’omonimo e famoso viaggiatore avrebbe visitato anche altri paesi oltre la Cina. Linterno di questo autocaravan si presenta con un look molto accattivante e piacevole, nel suo piccolo ricorda un’angolo della nostra casa. La nuova configurazione si presenta molto ben studiata con ampi e numerosi “ripostigli” e vani per ogni tipo di oggetto.

  • ...

Mercedes Marco Polo Avesse d’avvero avuto la possibilità di viaggiare su questa nuova Mercedes, l’omonimo e famoso viaggiatore avrebbe visitato anche altri paesi oltre la Cina. L'interno di questo autocaravan si presenta con un look molto accattivante e piacevole, nel suo piccolo ricorda un angolo della nostra casa. La nuova configurazione si presenta molto ben studiata con ampi e numerosi “ripostigli” e vani per ogni tipo di oggetto. Gli interni sono frutto di una progettazione accurata. Gli spazi sono razionalizzati al massimo e la modularità garantita da soluzioni semplici e pratiche. Facile passare dall'assetto notte a quello giorno o viaggio, quindi tempi ridotti a beneficio di quello destinato alla vacanza. Realizzato in collaborazione con la Westfalia, partner di grande prestigio ed esperienza, “Marco Polo”, unisce tutta la qualità Mercedes al confort e alla abitabilità studiata dalla Westfalia. Il design è quello della Mercedes Classe V, con interni pregiati sia nei materiali che per le lavorazioni. Le motorizzazioni sono all’altezza del mezzo e sono quelle già presenti sulla classe V, potenti ed affidabili. Eccezionali nei percorsi extraurbani ma elastici e docili per l’uso cittadino. Per gli amanti dei week end all’aria aperta si tratta di una soluzione di eccezionale versatilità. Avere a disposizione un autocaravan capace di trasformarsi rapidamente in una auto “normale” è un pregio non da poco. Un mix di tecnologia, confort e qualità che difficilmente si trova sul mercato, in particolare riguardo alla compattezza. Auguriamo ai fortunati vacanzieri di poterlo sfruttare al massimo e magari farci avere i loro commenti. [gn_jcarousel source="cat=%blog%" ]

Articoli Correlati

Potresti esserti perso