Balotelli 140822115947
CALCIO 22 Agosto Ago 2014 1200 22 agosto 2014

Balotelli al Liverpool: codice di comportamento nel contratto

Gli inglesi studiano norme severe per evitare le balotellate.

  • ...

Mario Balotelli.

Il Liverpool ha promesso di ricoprire di soldi Mario Balotelli, ma ora il club inglese vuole prendere precauzioni sui possibili colpi di testa dell'attaccante della Nazionale.
Chiusa la trattativa con il Milan, cui sono andati 20 milioni di euro, ora i Reds - che al giocatore verseranno 5,8 milioni di euro a stagione - stanno valutando di applicare a SuperMario un severo codice di condotta, con eventuali multe salatissime se mai dovesse replicare una delle sue famose 'balotellate' che in Inghilterra ricordano ancora molto bene.
RAIOLA PER I DETTAGLI. A trattare gli ultimi dettagli dell'affare c'è, però, il manager dell'attaccante Mino Raiola, volato a Liverpool.
Tra i nodi da sciogliere c'è proprio il codice di comportamento, di cui ha riferito il Daily Telegraph: si tratta, secondo la ricostruzione del quotidiano britannico, di norme comportamentali severe, studiate appositamente per neutralizzare gli scivoloni di Balotelli. Come dire: sulle doti dell'attaccante non ci sono dubbi, ma restano le perplessità legate ai comportamenti, in campo e sopratutto fuori.
TIFOSI PREOCCUPATI. D'altra parte, l'acquisto dell'attaccante ha entusiasmato quanto preoccupato i tifosi di Anfield Road che, dopo il secondo posto della passata stagione, sognano il titolo della Premier, che manca ormai da più di due decenni.
Balotelli è così diventato l'ultimo tassello di un puzzle accuratamente messo assieme dal manager Brendan Rodgers, ora occupato a non creare problemi dentro allo spogliatoio.
PRESTO LA PRESENTAZIONE. La definizione del codice di comportamento potrebbe allora spiegare il ritardo dell'ufficializzazione da parte del Liverpool: prima di concludere il trasferimento vuole assicurarsi che Balotelli accetti le condizioni, comportamentali più che economiche, studiate nei suoi confronti.
Di sicuro c'è che i Reds avevano tentato di inserire la clausola anche nella trattativa del Milan: in caso di 'balotellate' l'attaccante sarebbe stato rispedito in Italia, ma il Diavolo s'è rifiutato di discuterne precisando di voler parlare solo di cessione senza possibilità di ritorno.
In Inghilterra, comunque, c'è già chi crede che l'attaccante possa essere presentato alla stampa nel tardo pomeriggio di venerdì 22 agosto, in tempo per scendere in campo lunedì sera proprio contro la sua ex squadra, il Manchester City.

Correlati

Potresti esserti perso