Motori 25 Agosto Ago 2014 1138 25 agosto 2014

Incidente con auto a noleggio Avis

Quando si sottoscrive un contratto di noleggio auto con Avis, occorre leggere attentamente le clausole relative ai costi addebitati al conducente del veicolo noleggiato in caso di sinistri.

  • ...

il contratto noleggio Avis prevede il pagamento dei danni, in caso di sinistri, da parte del cliente oltre la soglia di franchigia Quando si sottoscrive un contratto di noleggio auto con Avis, occorre leggere attentamente le clausole relative ai costi addebitati al conducente del veicolo noleggiato in caso di sinistri. In caso di incidente, furto o danni al veicolo, il cliente locatario è responsabile e risponde fino all’ammontare della franchigia o del valore del veicolo noleggiato di tutti i costi sostenuti da Avis (riparazione di danni, valore corrente del veicolo in caso di furto, pratiche amministrative, perdita del bonus). Il locatario è responsabile dei danni al veicolo fatta eccezione di specifiche riduzioni acquistate all’atto del noleggio. È possibile sottoscrivere, a questo scopo, il Servizio Aggiuntivo che esonera il cliente da talune responsabilità, senza però esonerarlo dall’adottare la giusta condotta di guida e diligenza nella cura del veicolo. In caso di furto, Avis addebita – a titolo di penale – il valore corrente del veicolo (valutazione Eurotax) e l’importo di 50 € (IVA inclusa) per la gestione delle pratiche amministrative, fatto salvo il caso in cui il cliente dimostri di aver adottato tutte le misure per evitare l’evento. In caso di sinistro stradale, il cliente può ricevere da Avis un veicolo in sostituzione e contestualmente è obbligato a fornire i nomi e gli indirizzi delle parti coinvolte nel sinistro, non lasciare il veicolo incustodito e comunicare prontamente (entro e non oltre le 48 ore) all’Avis l’avvenuto incidente e la presenza di eventuali danni, anche lievi, allegando il modello CAI debitamente compilato e rapporto sulla dinamica del sinistro.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso