Motori 26 Agosto Ago 2014 1050 26 agosto 2014

Auto di cortesia si paga?

Bisogna subito chiedersi che cosa si intende per auto di cortesia. Con tale espressione generalmente si identifica in maniera alquanto semplice una vettura che viene data in sostituzione ai clienti

  • ...

Vettura di cortesia Bisogna subito chiedersi che cosa si intende per auto di cortesia. Con tale espressione generalmente si identifica in maniera alquanto semplice una vettura che viene data in sostituzione ai clienti. Tutto questo quando la vettura che si usa quotidianamente è fuori uso e questo in seguito ad un sinistro stradale o per un semplice guasto. In particolare, se la vettura di cui siamo proprietari è in manutenzione, ma se è ancora in garanzia, in tale eventualità subentra la vettura di cortesia, che in pratica non è niente altro che un’auto sostitutiva. In realtà è bene sottolineare che la sostituzione non è dovuta nel momento stesso in cui  la macchina non funziona più, ma simboleggia un servizio che deve essere prezzato dal noleggiatore. Tutto questo per quanto concerne la sua proposta commerciale. Emerge un fatto saliente: i costi risultano essere differenti in base all'obbligo di mettere a disposizione un’auto di cortesia nel giro di poche ore dal verificarsi del fermo tecnico. Quando l’azienda firma il contratto quadro, viene stabilito un criterio base per regolamentare il fermo tecnico, su di esso ci si basa nell’eventualità che si debba fare uso della vettura di cortesia.

Correlati

Potresti esserti perso