Motori 29 Agosto Ago 2014 1028 29 agosto 2014

Regole uso privato auto aziendale

  • ...

uso privato auto aziendale

L'auto aziendale può essere usata anche per effettuare spostamenti personali, qualora ovviamente questo sia definito da contratto e condiviso dal datore di lavoro. 

Questa procedura viene definita "uso promiscuo dell'auto aziendale", ed è sottoposta a regole, anche fiscali, ben precise. Il corrispettivo per uso privato viene calcolato al valore del 30% rispetto al totale utilizzo del veicolo, per una percorrenza standard considerata di 15.000 km. Per maggiore chiarezza, l'ACI predispone annualmente delle tabelle che fissano l'importo sul quale verranno pagate le tasse. Queste tabelle vengono pubblicate dal Ministero delle Finanze entro il 31 dicembre, ed hanno valore legale per tutto l'anno di imposta successivo. L'impresa fruisce di una deducibilità dei costi sulla vettura pari al 70%, che riguarda le spese di gestione ma anche il costo di acquisizione. Qualora il dipendente invece debba affrontare delle spese per la macchina aziendale, queste ultime dovranno essere sottratte dal valore del veicolo. Ai fini del netto in busta paga, la voce relativa all'uso promiscuo dell'auto è assolutamente neutra. La legge prevede però che essa sia calcolata nel momento in cui si deve stabilire l'imponibile contributivo e previdenziale e le ritenute IRPEF.

Correlati

Potresti esserti perso