Nainggolan Gervinho 140830224934
CALCIO 30 Agosto Ago 2014 2245 30 agosto 2014

Serie A, Roma-Fiorentina 2-0 nella prima giornata

I giallorossi rispondono alla Juve. Reti di Nainggolan e Gervinho.

  • ...

L'esuntanza di Nainggolan e Gervinho.

È già ripartita la sfida tra Juventus e Roma in serie A. Dopo la vittoria dei bianconeri sul Chievo nel primo anticipo della giornata d'esordio, i giallorossi hanno risposto con un netto 2-0 sulla Fiorentina.
I tifosi romanisti possono stare tranquilli dopo le paure del precampionato, la squadra di Garcia è la stessa dell'anno scorso, se possibile con più qualità e personalità.
VIOLA SENZ'ANIMA. Ne fa le spese la Fiorentina sconfitta più di quanto non dica il risultato (2-0), anche se orfana - è bene dirlo - di pezzi da novanta del calibro di Rossi e Cuadrado. E anche se a tratti il calo della Roma ha dato la sensazione di un possibile pareggio.
La Roma è stata brava soprattutto nel non avere fretta, il primo tiro in porto arriva, è vero, dopo una ventina di minuti ma sono sempre i giallorossi a tenere palla (il 66% a fine I tempo, 59% a fine match), lasciando poi alle 'frecce' Gervinho (devastante) e Iturbe e al sempiterno Totti il compito di inventare.
NAINGGOLAN INFIAMMA L'OLIMPICO. Al 28' arriva il gran gol di Nainggolan, autore di una prova da 8 in pagella, che regala i primi sorrisi all'Olimpico giallorosso. Ruba palla a centrocampo (su errore di Brillante), s'invola verso l'area e serve Gervihno che calcia addosso a Neto che però riscodella la palla per il tap in del 'ninja'.
Il gol non produce alcun effetto sui viola, molli, impacciati e lontanissimi parenti della bella squadra che aveva impressionato in precampionato.
Nella ripresa il canovaccio non cambia con Gervinho che sale in cattedra con le sue consuete ripartenze.
SARACINESCA DE SANCTIS. Alle corde, i viola hanno un sussulto di orgoglio e in 10 minuti confezionano occasioni che potrebbero valere il pareggio ma il 38enne De Sanctis è una saracinesca: prima accompagna all'incrocio dei pali una punizione di Ilicic poi si supera a tu per tu con Babacar.
GERVINHO CHIUDE I CONTI. All'ultimo secondo del recupero, sull'ennesima ripartenza, il gol a porta vuota di Gervinho che fa più rotondo il risultato.

Correlati

Potresti esserti perso