Leonardo Bonucci 140909223732
MATCH 9 Settembre Set 2014 2237 09 settembre 2014

Qualificazioni Europeo 2016, Norvegia-Italia 0-2

Segnano Zaza e Bonucci. Primi tre punti per gli Azzurri.

  • ...

Leonardo Bonucci esulta dopo aver segnato il gol del 2-0 dell'Italia sulla Norvegia.

Non sarà ancora un'Italia spettacolare e dominante per 90 minuti. E la Norvegia, probabilmente, non è il più probante degli avversari. Ma Conte ha già una squadra vera, capace di vincere senza soffrire, di piazzare il secondo 2-0 nel giro di pochi giorni.
Dopo l'Olanda è stata la Norvegia a cadere. Dopo Immobile è stato Zaza a colpire. E sono gol che valgono tre punti, stavolta, i primi nel girone di qualificazione all'Europeo di calcio del 2016.
PRIMA RETE PER ZAZA. Le reti del centravanti del Sassuolo, primo gol alla seconda presenza in Azzurro, e di Leonardo Bonucci hanno cancellato un gioco a tratti confuso, non sempre bello da vedere, ma terribilmente efficace. E nel finale il punteggio sarebbe potuto diventare ancora più rotondo se non fosse stato per un pizzico di sfortuna.
L'unica differenza nella formazione iniziale rispetto alla gara con l'Olanda è stato l'innesto di Alessandro Florenzi a centrocampo al posto dello squalificato Marchissio, ma l'avvio non è stato brillante come ocntro gli Oranje. L'Italia ha fatto fatica per 15 minuti, prima che Zaza si prendesse la palla al limite dell'area, se la portasse sul sinistro e calciasse verso la porta bucando il portiere Nyland con la decisiva deviazione di Nortdveit. Un gol di prepotenza e sicurezza, di carisma e carattere.
GARA IN DISCESA SOLO DOPO IL RADDOPPIO. La Norvegia ha provato a mettere in difficoltà l'Italia, occupandone la metà campo, cercando di sfruttare i centimetri, ma senza mai obbligare Buffon a una parata.
Gli Azzurri, poco brillanti nel primo tempo, sono cresciuti nella ripresa dopo il raddoppio di Leonardo Bonucci, arrivato con un bel colpo di testa su cross del neo entrato Pasqual. Da quel momento in poi, gara in discesa per la squadra di Conte. Zaza ha sfiorato la doppietta personale e il 3-0 per ben due volte, prima colpendo la traversa con un sinistro potentissimo, poi vedendosi respingere da un difensore, a pochi centimetri dalla linea di porta, un pallonetto che aveva superato Nyland dopo uno spettacolore uno contro uno con tanto di doppio passo alla Ronaldo.
Uniche note dolenti della serate, gli infortuni capitati a Zaza (forse solo un pestone), sostituito da Mattia Destro, e a Ciro Immobile, che ha dovuto lasciare il campo nel finale, con l'Italia che ha terminato in 10.
Ma con i primi tre punti della gestione Conte.

Correlati

Potresti esserti perso