Motori 12 Settembre Set 2014 1209 12 settembre 2014

Quali sono spese per mantenere l'auto

Programmare il costo di gestione della nostra auto non è una cosa facile vista la diffusa abitudine di intervenire soltanto quando ci accorgiamo di qualche malfunzionamento ovvero quando qualche “spia” ci avvisi che qualcosa non va nel verso giusto. Per le auto nuove specialmente se acquistate con formule di reso dopo un periodo concordato, si ha la fortuna di essere avvisati dal venditore alle scadenze dei tagliandi.

  • ...

Programmare la manutenzione.....fa risparmiare Programmare il costo di gestione della nostra auto non è una cosa facile vista la diffusa abitudine di intervenire soltanto quando ci accorgiamo di qualche malfunzionamento, ovvero quando qualche “spia” ci avvisa che qualcosa non va nel verso giusto. Per le auto nuove, specialmente se acquistate con formule di reso dopo un periodo concordato, si ha la fortuna di essere avvisati dal venditore alle scadenze dei tagliandi. La ragione è semplice: un’auto ben mantenuta potrà  essere rivenduta in caso di reso con minori oneri da parte del concessionario. Diversamente, dobbiamo essere noi a calendarizzare gli interventi ed i controlli. La cosa non è complicata in quanto al momento dell’acquisto ci viene consegnato un libretto di manutenzione che riporta gli interventi standard da eseguire. Nel caso non si abbia il libretto, un buon meccanico potrà stilarci una lista di operazioni a scadenza da eseguire. I costi variano e, lasciando da parte quelli straordinari, possiamo stimare che annualmente si limitano ai cambi olio trimestrali, al cambio pasticche annuale, pulizia e cambio filtro aria e condizionamento annuale, antigelo ed olio freni. Insomma una serie di interventi che il più delle volte si limitano al costo del prodotto ed un minimo di manodopera. Mediando il tutto per eccesso potremmo dire che una spesa di 400 / 500 euro annui possa verosimilmente essere giusta. Abbiamo considerato di cambiare e non rabboccare  i liquidi altrimenti la spesa cala anche se è sempre consigliato il cambio. Una utilitaria potrà limitare i costi a 250/400 € . Ricordiamo comunque che in molti casi risparmiare oggi significa spendere il doppio domani.

Correlati

Potresti esserti perso