Toni Rigore Palermo 140915225649
MONDAY NIGHT 15 Settembre Set 2014 2258 15 settembre 2014

Serie A, Verona-Palermo 2-1

Toni e un autogol di Eros Pisano per battere il Palermo.

  • ...

Il calcio di rigore trasformato da Luca Toni in Verona-Palermo del 15 settembre 2014.

Una vittoria in rimonta dopo una partenza difficile. Il Verona di Andrea Mandorlini ha ritrovato la gioia di un successo davanti al proprio pubblico, all'esordio stagionale in casa. A farne le spese un Palermo coraggioso ma bloccato a un solo punto in classifica. Illusoria la rete di Franco Vazquez, raggiunta dal calcio di rigore di Luca Toni e superata dall'autogol di Eros Pisano. Inutile il tentativo di forxing finale con l'esordio in serie A del gigante danese Simon Makienok, il giocatore più alto del campionato con i suoi 201 centimetri.
VAZQUEZ ILLUDE. Era partita bene la gara per la squadra di Giuseppe Iachini, che al 18esimo aveva trovato meritatamente il vantaggio con Franco Vazquez, bravo a segnare con un tap-in dopo una prima conclusione respinta da Rafael. Il vantaggio è sfumato a pochi minuti dall'intervallo. Al 41' Andelkovic ha steso Toni in area, dal dischetto lo stesso centravanti non ha fallito, spiazzando Sorrentino e siglando l'1-1.
Equilibrio anche nella ripresa, con Iachini che ha inserito la stella dell'under 21 azzurra Marco Belotti e Mandorlini che ha risposto con Nico Lopez per Christodoulopoulos.
PASTICCIO DI EROS PISANO. A decidere la gara a favore del Verona un erroraccio di Eros Pisano, che per anticipare Juanito Gomez su un lancio lungo di Tachtsidis ha dribblato il suo portiere per poi incespicare sul pallone nel disperato tentativo di impedire all'avversario di appoggiare in rete da pochi passi.
Era il 78', il Palermo ha cercato il pareggio buttando la palla in avanti per il neo entrato Makienok, ma a sfiorare il gol è stato ancora il Verona con Nico Lopez, che incontropiede, servito da Campanharo, ha sparato addosso a Sorrentino in uscita dimenticandosi di servire Toni tutto solo a centro area.
Per il Verona è il secondo risultato utile in campionato, quattro punti in due partite, un avvio che conferma quanto di buono fatto vedere nella passata stagione. Il Palermo torna in Sicilia senza punti, ma in crescita.

Correlati

Potresti esserti perso