Motori 17 Settembre Set 2014 1018 17 settembre 2014

Come funziona assicurazione auto d'epoca

Chi possiede un veicolo di valore storico, vale a dire che abbia compiuto vent'anni dalla data della sua costruzione, può usufruire di una serie di vantaggi per la sua circolazione e il suo possesso, diminuendo notevolmente le spese di gestione.

  • ...

assicurazione Chi possiede un veicolo di valore storico, vale a dire che abbia compiuto vent'anni dalla data della sua costruzione, può usufruire di una serie di vantaggi per la sua circolazione e il suo possesso, diminuendo notevolmente le spese di gestione. Prerequisito indispensabile però è l'aver effettuato l'iscrizione all'ASI, ovvero all'Automotoclub Storico Italiano. L'iscrizione ha un costo iniziale, ma poi consente di usufruire dei vantaggi di cui si diceva. Il primo, consiste in una notevole riduzione del costo del bollo dell'auto. Il secondo, è invece la possibilità di stipulare polizze assicurative che hanno delle caratteristiche particolari. Un veicolo storico infatti usufruisce di una classe di merito fissa, vale a dire che non varia anche se si hanno dei sinistri. Inoltre, c'è sempre inclusa la guida libera, ovvero non importa chi guida il veicolo, l'assicurazione è sempre valida. Infine, ci sono le cosiddette polizze garage, utili a chi possiede più di un veicolo d'epoca, che li assicura tutti. Per trovare il prezzo più vantaggioso tra le varie polizze, ci si può regolare come per un'assicurazione auto normale.

Correlati

Potresti esserti perso