Carolina Kostner Alex 140919125241
SPORT 19 Settembre Set 2014 1245 19 settembre 2014

Doping, Carolina Kostner non si è presentata in procura

La pattinatrice doveva rispondere al Coni sul suo coinvolgimento nel caso Schwazer.

  • ...

Carolina Kostner e Alex Schwazer.

La pattinatrice Carolina Kostner non si è presentata in procura Antidoping del Coni, dove era attesa la mattina del 18 settembre, intorno alle 10.30, per un'audizione relativa al caso Schwazer.
SOSPETTATA DI COMPLICITÀ. L'altoatesina era stata chiamata dal Coni per rispondere della presunta violazione degli articoli 2.8 e 3.3, che parlano di «complicità» e «omessa denuncia» del fidanzato e marciatore azzurro, trovato positivo all'Epo alla vigilia delle Olimpiadi di Londra 2012 e poi squalificato per doping fino a gennaio 2016.
AVEVA CHIESTO DUE RINVII. Inizialmente l'audizione era fissata per le 13, ma la Kostner, tramite i suoi legali, aveva chiesto di spostarla per impegni lavorativi (è impegnata infatti con le prove dello spettacolo sul ghiaccio in scena all'Arena di Verona).
La procura aveva quindi anticipato l'incontro alle 10.30, ma poco tempo dopo la Kostner aveva aveva fatto una seconda richiesta di rinvio.
La procura ha risposto confermando l'orario già fissato, specificando che qualora la vincitrice del bronzo a Sochi non si fosse presentata, avrebbe «redatto verbale di audizione negativa» e provveduto a «riconvocare la stessa per una seconda e ultima audizione».
IL LEGALE DI SCHWAZER: «CAROLINA È INNOCENTE». Il legale di Alex Schwazer, Gerhard Brandsetter, ha difeso la Kostner, ribadendo che la pattinatrice «non c'entra assolutamente nulla con la vicenda», aggiungendo che è in corso «una campagna mediatica indegna».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso