Motori 23 Settembre Set 2014 1052 23 settembre 2014

Come cambiare le pasticche ai freni

Vi sono diversi modi per capire quando cambiare le pasticche ai freni: potrebbe accendersi una spia luminosa sul cruscotto o si può controllare il livello del liquido dei freni, o infine, il modo più sicuro per controllare lo stato di salute delle pasticche dei freni è quello di misurarne lo spessore.

  • ...

Le pastiglie dei freni vanno sostituite ogni 10 mila - 30 mila km a seconda dell'uso Le pastiglie o pasticche dei freni in un auto sono composte da uno strato di ferodo e un supporto metallico che servono a serrare il disco freno per creare attrito nel momento della frenata che rallenta la rotazione e induce il rallentamento della vettura. Una macchina è dotata di due pastiglie per ogni disco freno, su alcuni modelli ve ne sono di più. Quando si frena, l’attrito provoca una perdita di materiale sia del disco che delle pastiglie; a lungo andare l’usura delle pasticche riduce le prestazioni frenanti dell’auto e occorre cambiarle per la propria e altrui sicurezza. Poiché le pasticche dei freni si consumano più velocemente dei dischi, occorre sostituirle più frequentemente: in media si cambia un disco freno ogni due cambi di pasticche. Quando si cambiano le pasticche, si richiede un rodaggio di 500-1000 Km a seconda della strada e dello stile di guida. Per cambiare le pasticche dei freni è necessario procurarsi: • Cric; • Sostegno; • Cassetta degli attrezzi; • Guanti; • Un attrezzo per spingere il pistoncino dei cilindretti; • Liquido freni. Vi sono diversi modi per capire quando cambiare le pasticche ai freni: si può accendere una spia luminosa sul cruscotto o si può controllare il livello del liquido dei freni, o infine, il modo più sicuro per controllare lo stato di salute delle pasticche dei freni è quello di misurarne lo spessore. Per cambiare le pasticche ai freni occorre procedere nel modo seguente: • Sollevare le vettura con l’ausilio di un cric e rimuovere le ruote dall’asse. • Individuare bene le pinze dei freni fisse e pinze flottanti; • Scollegare il filo della spia usura delle pasticche collegato al veicolo (se presente) e assicurarsi bene come è attaccato per poterlo rimontare correttamente; • Per rimuovere le pastiglie, spingere il pistoncino del cilindretto dei freni; • Per le pinze del freno anteriore, utilizzare un cacciavite di grande dimensioni per spingere il pistone in posizione di riposo • Le pinze del freno posteriore si smontano quando il freno a mano è tirato (prestare molta attenzione alla posizione di ogni singolo elemento che viene rimosso per facilitare il rimontaggio); • Rimuovere le pastiglie dei freni dalla pinza. La procedura cambia a seconda della pinza freni se basculante o fissa. • Se la pinza ha una parte mobile occorre svitare la parte inferiore della staffa e il tasto “su” o “giù” (dipende dalla marca), svitare le due viti per rimuovere la parte mobile, svitare il perno basso, aprire la pinza oscillando verso l’alto, svitare i due perni in alto e prelevare le pastiglie. Nel caso di pinza dei freni fissa è sufficiente rimuovere le graffe e le molle per estrarne le pastiglie. • In fase di installazione delle pastiglie nuove smussare con una lima le pastiglie dei freni esclusivamente e solo se non sostituisce i dischi. • Riposizionare le pastiglie nella pinza; • In caso di pinza basculante rimontare il galleggiante e imbullonarlo nella parte fissa. In caso di pinza fissa, rimettere in posizione le molle e i ganci; • Rimontare tutto ripristinando le corrette posizioni di ogni singolo elemento. • Spingere ripetutamente il pedale del freno fino a sentire che diventa duro, per permettere l’avvicinamento tra le pastiglie e il disco; • Controllare il liquido dei freni e rabboccarlo senza superare il limite e il valore indicato.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso