Fernando Alonso 131005171753
CORSE 3 Ottobre Ott 2014 1718 03 ottobre 2014

Ferrari, Alonso verso l'addio: arriva Vettel

Il pilota asturiano vuole vincere. Ed è pronto a lasciare. Il tedesco al suo posto.

  • ...

Fernando Alonso, pilota Ferrari.

L'addio, anzi, l'adios, sembra ormai inevitabile. La storia d'amore tra Fernando Alonso e la Ferrari è destinata a concludersi dopo 5 anni, 10 Gran premi vinti, 44 podi e tre secondi posti nella classifica piloti.
Quello zero alla voce 'Mondiali vinti', però, pesa, da una parte e dall'altra. Così il Cavallino ha deciso di guardare altrove per trovare il compagno di scuderia di Kimi Raikkonen, e punta con decisione a Sebastian Vettel.
IL GRAZIE DI MONTEZEMOLO. Le voci sembrano trovare conferma nelle dichiarazioni evasive del pilota asturiano «quello che faccio, decido e scelgo ve lo farò sapere al momento opportuno, sto ancora pensando, l'anuncio dell'addio di Vettel dalla Red Bull fa muovere altre cose nei miei pensieri» e, soprattutto, in quelle ben più precise del presidente uscente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo: «Alonso per me è il miglior pilota del mondo in gara», ha detto all'apertura del Salone dell'auto di Parigi. «A noi ha dato tutto, ha fatto gare straordinarie, è andato vicinissimo al titolo nel 2010 e nel 2012. Sia lui sia noi speravamo di fare meglio e soprattutto lui non si è mai tirato indietro, vedi i punti di differenza con i suoi compagni. Devo solo ringraziarlo. Ha parlato con Mattiacci, credo che ci si debba venire incontro, non c’è l’assillo di decidere immediatamente, dipende da quello che vuol fare lui e trovare qualcosa che vada bene sia a Fernando, che se lo merita, sia alla Ferrari. Ma non è scontato né che vada via né che rimanga».
NESSUNA PENALE: L'AUTO NON È COMPETITIVA. Insomma, al di là delle dichiarazioni di facciata, la rottura sembra prossima a consumarsi. Alonso può andar via senza dover pagare la penale, per il semplice fatto che la Ferrari non è in grado di fornirgli un'auto vincente già dal 2015.
Il nuovo corso targato Sergio Marchionne e Marco Mattiacci ha bisogno di più tempo per restituire competitività alla macchina, e Alonso, a 33 anni, non ne ha poi così tanto se vuole conquistare il terzo titolo mondiale della sua carriera.
Sebastian Vettel, sei anni più giovane, non ha la stessa fretta. Di campionati piloti ne ha già vinti quattro, ha parecchie stagioni davanti, e ora vuole vincere sulla Ferrari. Non importa se subito o tra qualche anno.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso