Motori 3 Ottobre Ott 2014 1048 03 ottobre 2014

Fiat 500X conquista Parigi

L'ultima nata in casa Lingotto ha debuttato al Salone dell'auto. La storia della piccola utilitaria dalla nascita nel 1957.

  • ...

A Parigi ha fatto il suo esordio Fiat 500X, attesissimo Suv che si unisce ad una gamma comprendente già 500, 500C, 500L, 500L Trekking e 500L Living. Lunga 425 cm, larga 180 e alta 161, la nuova arrivata in casa Fiat è disponibile in due versioni, una più cittadina e l'altra ideale per il tempo libero. «Bella e con carattere», come viene definita dalla casa torinese, è il punto di incontro tra lo stile della 500, riconoscibile soprattutto nel frontale dai connotati di famiglia, e quello di un crossover, dalle fiancate solide. Senza dimenticare le discrete capacità off-road. Tre i sistemi di trazione disponibili sulla 500X: 4x2, 4x2 con Traction+ e 4x4. Altrettante le trasmissioni, ovvero manuale e DDCT a 6 marce, più automatico a 9 rapporti. Per la gamma motori, saranno in listino benzina e turbodiesel da 110 a 170 Cv.  Con la 500X la Fiat ha aggiunto un nuovo capitolo nella storia del suo modello più famoso, che Giornale Motori.it ha ripercorso. NUOVA 500, IL DEBUTTO NEL 1957 La Nuova Fiat 500 viene presentata al pubblico nel 1957, con un nome scelto per sottolineare la discendenza dalla 500 degli anni Trenta, la Topolino. Come l'antenata è la vettura più economica della gamma Fiat: costa infatti 490mila lire, comunque l'equivalente di tredici stipendi di un operaio. D'altra parte, oltre ad una carrozzeria moderna e dai tratti originali, il Cinquino, perché è così che la Nuova 500 è subito soprannominata, offre solo l'indispensabile. Niente cromature, all'epoca molto ambite, vetri fissi tranne i deflettori anteriori a compasso, strumentazione ridottissima, comando delle frecce al centro plancia e, complici gli appena 297 cm di lunghezza, un abitacolo solo per due adulti. Più una panchetta non imbottita al posto del divano posteriore. La prima versione ha il tetto in lamiera, mentre in seguito viene aggiunto un esile tettino in tela. [gn_jcarousel source="cat=%blog%" ] DICIOTTO ANNI DI CINQUINI Dopo pochi mesi, la 500 si rinnova con due nuove versioni: la Normale, con dotazione di serie più ricca, e l'Economica, praticamente identica alla superutilitaria del debutto, ma con l'aggiunta dei due posti posteriori. Siamo ancora nel 1957 e, nei successivi diciotto anni, la piccola di casa Fiat vivrà una carriera fatta di pochi ma indovinati aggiornamenti. Già nel 1958, con la versione Sport, si spinge fino a 105 km/h di velocità massima. Poco dopo la 500 sbarca anche in America, mentre in Italia vengono lanciate le versioni Giardiniera, che oggi si potrebbe definire station wagon, e Commerciale, un furgoncino da lavoro. Il boom arriva negli anni Sessanta: la 500 diventa un fenomeno di costume ripetendo il successo della 600 contribuendo a mettere gli italiani su quattro ruote. Merito di una continua evoluzione senza stravolgimenti: nel 1960 la 500D, ad esempio, nel look presenta solo leggere modifiche alla fanaleria, mentre la principale novità della 500F del 1965 sono le portiere incernierate anteriormente. Sulla scia del suo successo, la Fiat propone nel 1968 una versione più raffinata, la 500L, dall'abitacolo meno spartano. A chiudere la prima parte della storia è la 500R, cioè «Rinnovata», presentata a Torino nel 1972. La produzione della 500 si arresta poi nel 1975, dopo diciotto anni di straordinaria carriera. LA RINASCITA NEL 2007 Dopo l'interlocutoria Cinquecento prodotta dal 1991 al 1997, la 500 torna in casa Fiat nel 2007, a cinquant'anni esatti di distanza dal debutto del modello originario. Il richiamo alla tradizione è forte nella fanaleria e nella carrozzeria arrotondata, anche se la nuova arrivata è lunga 355 metri e non si posiziona sul mercato come utilitaria economica e spartana, bensì come un compatta giovane e modaiola. Alla prima versione ne seguono altre, come accaduto con il Cinquino: arrivano così il modello cabrio e quello pensato per il mercato americano, ma anche la variante monovolume 500L lanciata nel 2012. Seguita dalle sue evoluzioni 500L Trekking e Living, da addirittura sette posti. E adesso, la 500 diventa addirittura un crossover. Nella galleria di Giornale Motori, la storia del modello più amato della Fiat.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso