Bianchi Suzuka 141005131647
MOTORI 5 Ottobre Ott 2014 1016 05 ottobre 2014

Paura al GP del Giappone, grave Jules Bianchi

Il pilota francese ha perso il controllo dell'auto. A Suzuka vince Hamilton.

  • ...

I primi soccorsi a Jules Bianchi dopo lo schianto con la sua Marussia.

È il grave incidente al pilota francese Jules Bianchi a rubare la scena del Gran Premio di Formula 1 in Giappone, vinto dal leader del Mondiale Lewis Hamilton. Al 46esimo giro, in una delle ultime curve del circuito di Suzuka, la Marussia di Jules Bianchi è uscita di pista e si è scontrata con una gru che era intervenuta per togliere l’auto di Adrian Sutil, a sua volta uscito fuori pista pochi minuti prima.
OPERATO PER EMATOMA AL CERVELLO. Il pilota francese, privo di sensi a causa dell'impatto, è stato soccorso dall'auto medica e poi trasportato in ambulanza in ospedale. «I medici dell'ospedale di Suzuka in Giappone stanno operando Jules», ha dichiarato alla tv francese France 3 il padre del pilota, «ma le sue condizioni restano critiche. Lo operano per ridurre un ematoma al cervello».
PISTA SCIVOLOSA PER LA PIOGGIA. L'asfalto della pista era diventato molto scivoloso a causa delle forti piogge cadute su Suzuka fin dalla notte, al punto che la gara era stata interrotta più volte. «I nostri pensieri sono tutti per Jules Bianchi», ha detto Nico Rosberg, che ha chiuso la gara al secondo posto dietro il compagno di squadra, «speriamo che Bianchi stia bene». «Le mie preghiere per Jules Bianchi», ha detto il pilota della Mercedes Lewis Hamilton, contento per la vittoria ma che non nasconde l'amarezza per una gara «finita non nel modo in cui avrei sperato». In terza posizione la Red Bull di Sebastain Vettel, solo dodicesima la Ferrari di Kimi Raikkonen.

Nel 2013 l'esordio in Formula 1

Il pilota francese Jules Bianchi, 25 anni.

Di origini milanesi ma con passaporto francese, Jules Bianchi è nato a Nizza ed ha compiuto 25 anni lo scorso 3 agosto. Il giovane pilota ha cominciato la carriera di pilota nelle serie minori dalla Formula Renault al Karting, ma a meno di vent'anni ha partecipato ai corsi dei giovani piloti del vivaio Ferrari. Bianchi ha esordito in Formula 1 l'anno scorso alla guida della Marussia, ma già l'anno prima aveva respirato l'aria dei Gp essendo stato terzo pilota della Force India, senza tuttavia mai gareggiare.
ALLEVATO DALLA FERRARI ACADEMY. Nel suo primo anno di Formula 1 Bianchi si è messo in luce, pur non disponendo di un'auto competitiva, tanto da restare sempre nel mirino della Ferrari. Con il Cavallino rosso le strade si sono nuovamente incrociate alla fine del 2013, quando la casa di Maranello lo ha arruolato insieme con Pedro de la Rosa, come pilota per i test sugli pneumatici per il 2014. I primi punti iridati in F1 li ha conquistati nel Gran Premio di Monaco quest'anno, giungendo al nono posto: primi punti per lui in carriera e anche per la Marussia, che mai ne aveva conquistati prima.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso