Jules Bianchi 141005140004
DOPO L'INCIDENTE 7 Ottobre Ott 2014 1740 07 ottobre 2014

Bianchi, il bollettino medico: «Danno assonale diffuso»

Il pilota potrebbe avere un trauma irreversibile. «Condizioni critiche ma stabili».

  • ...

Il pilota francese Jules Bianchi, 25 anni.

Un danno al sistema dei neuroni «diffuso»: è questa la prima definizione delle conseguenze dell'incidente di Jules Bianchi, secondo quanto annunciato tramite il sito della Marussia dalla famiglia del pilota francese. Nel comunicato si parla di «danno assonale diffuso, è in condizioni critiche ma stabili»: gli assoni sono i conduttori che trasmettono il segnale elettrico tra i neuroni. Nella maggior parte dei casi il danno assonale causa interruzioni permanenti e irreversibili. Si tratta quindi di un grave trauma cerebrale.
«MOMENTO DIFFICILE». «Questo è un momento molto difficile per la nostra famiglia, ma i messaggi di sostegno e affetto per Jules da tutto il mondo sono fonte di grande conforto per noi». Si apre così il messaggio.
«Jules rimane nel reparto di terapia intensiva», si legge, «ha subito un danno assonale diffuso ed è in condizioni critiche ma stabili. I medici dell'ospedale stanno fornendo le cure migliori e siamo grati per tutto quello che hanno fatto per Jules dopo il suo incidente».
RINGRAZIAMENTI DELLA FAMIGLIA. La famiglia del pilota ringrazia anche «per la presenza del professor Gerard Saillant, Presidente della Commissione medica Fia, e del professor Alessandro Frati, neurochirurgo dell'Università degli Studi di Roma La Sapienza, giunto in Giappone su richiesta della Ferrari. Sono arrivati in ospedale e si sono incontrati con il personale medico responsabile del trattamento di Jules».

Correlati

Potresti esserti perso