Brocchi 141007182231
CALCIO MALATO 7 Ottobre Ott 2014 1817 07 ottobre 2014

La Ferrara, Allievo del Milan, squalificato 5 turni: razzismo

Insultò Opoku, giocatore dell'Inter, durante un derby. Per il club 5 mila euro di multa.

  • ...

Christian Brocchi, allenatore delle giovanili del Milan.

Nell'Italia degli insulti razzisti che sono costati una squalifica di sei mesi al presidente della Figc Carlo Tavecchio, piccoli emulatori crescono nei settori giovanili calcistici.
È il caso di Cosimo Marco La Ferrara, 16enne giocatore degli Allievi del Milan, fermato per 5 giornate (con 5 mila euro di multa per la società rossonera) dopo un insulto razzista.
Il fattaccio è datato 24 marzo del 2014, giorno di un derby Milan-Inter.
La Ferrara, dopo aver segnato il gol del 5-0, si è rivolto così al suo avversario Opoku: «Questo è per te, negro di m...». L'interista reagì rifilandogli uno schiaffo.
BROCCHI LO PUNÌ SUBITO. Christian Brocchi, ex giocatore e ora allenatore del settore giovanile milanista, obbligò il suo baby calciatore a chiedere scusa. E poi lo lasciò fuori squadra per quattro giornate.
Provvedimenti interni che comunque non sono bastati a scongiurare l'arrivo della squalifica.
La Ferrara - talento su cui pare abbia messo gli occhi Mino Raiola, stesso procuratore di Zlatan Ibrahimovic e Mario Balotelli - è il più giovane calciatore squalificato in base alle nuove norme contro il razzismo volute dalla Uefa e recepite dalla Figc.
NIENTE MANO PESANTE. E gli è andata persino bene: il tribunale nazionale federale della Figc ha accolto solo in parte le richieste di condanna della procura generale, che erano di 10 turni di stop e 10 mila euro di ammenda al club.

Correlati

Potresti esserti perso