Italia Azerbaigian Chiellini 141010233117
CALCIO 10 Ottobre Ott 2014 2300 10 ottobre 2014

Europeo 2016, Italia-Azerbaigian 2-1: Chiellini show

Il centrale protagonista: doppietta e autogol. Under 21: 1-1 con la Slovacchia.

  • ...

Il difensore della Juventus e della Nazionale Giorgio Chiellini.

Per Conte l'appuntamento doveva riconciliare l'Italia col calcio dopo i veleni di Juventus-Roma. Per i media già si trattava di una goleada annunciata. Invece la gara di Palermo con l'Azerbaigian si è trasformata in una faticaccia per la Nazionale. Spettacolo poco o nulla, e vena azzurra anestetizzata dal 4-2-3-1 di Berti Vogts devoto al comandamento del «primo non prenderle».
CHIELLINI NEL BENE E NEL MALE. Così per acchiappare una vittoria striminzita è servita addirittura una doppietta da centravanti di Giorgio Chiellini, che a dirla tutta ha beffato pure Buffon in occasione dell'autorete che ha tenuto gli azeri aggrappati al pari fino al convulso finale. Insomma altro che show: una sofferta liberazione, perché un pari avrebbe complicato non poco lo scacchiere del girone visto che gli azzurri devono affrontare ancora Bulgaria e soprattutto Croazia. Avversari di una pasta assai diversa di quella appena assaggiati.
ZAZA-IMMOBILE CON POCO BRIO. Conte ha confermato il dinamico duo Zaza-Immobile che tanta freschezza alla prima linea azzurra aveva regalato con la Norvegia anche se l'effetto contro gli azeri non ha la stessa effervescenza. Tanto meno pari efficacia.
Anche Pirlo, ritornato in cabina di regia per festeggiare le 113 presenze (un patrimonio che lo porta a superare u mito come Dino Zoff), non ha trovato la scioltezza delle migliori giornate. E anziché mostrare la consueta brillantezza nello scegliere corridoi per gli esterni ha passato minuti a dedicarsi a valzer da brivido per sottrarsi alla marcatura antica (e a tutto campo) di Dadasov.
BENEDETTI PIAZZATI. Il risultato è un'Italia che ha fatto una fatica boia a calciare verso la porta di Agayev nella prima frazione, fatta eccezione per un tiro in corsa di Marchisio innescato non a caso da un errore in disimpegno della difesa avversaria.
Così ci sono voluti la bellezza di 44' per acciuffare il benedetto vantaggio. Per passare sono serviti i cari vecchi piazzati: il regista azzurro ha disegnato la parabola giusta, Chiellini è volato in cielo e ha schiacciato in rete.
PASTICCIO CHE COSTA UN BELLO SPAVENTO. Al di là del raddoppio sfiorato da Zaza nella ripresa i singhiozzi nella manovra azzurra però non sono però passato. Così per svegliare la Nazionale è servito lo spavento. E il gol subito è stato davvero da thriller.
Chiellini ha spinto con uno stop assassinio un angolo azero verso Buffon, il portiere si è sdraiato come fosse stato accoltellato: pari azero da film horror.
GIOVINCO DÀ LA SCOSSA. Fortuna che Giovinco, pescato dalla panchina, ha rianimato l'Italia e restituito a Chiellini il ruolo dell'eroe buono con un cross al bacio che è valso la testata del sorpasso. Il lieto fine è stato completato dalla Croazia, che battendo la Bulgaria ci ha regalato la testa del girone in coabitazione. E un bel sospiro di sollievo.

Il tabellino

ITALIA AZERBAIGIAN 2-1 (primo tempo 1-0)
Marcatori: Chiellini (I) al 44' p.t.; Chiellini (I) autogol al 31', Chiellini (I) al 37' st.
ITALIA (3-5-2): 1 Buffon; 13 Ranocchia, 19 Bonucci, 3 Chiellini; 20 Darmian (dal 36' st. 6 Candreva), 15 Florenzi (dal 32' st. 10 Giovinco), 21 Pirlo (dal 28' st. 14 Aquilani), 8 Marchisio, 2 De Sciglio; 7 Zaza, 11 Immobile.
In panchina: 12 Sirigu, 16 Perin, 4 Ogbonna, 3 Pasqual, 9 Verratti, 18 Parolo, 5 Poli, 22 Destro, 17 Pellé).
Allenatore: Conte.
AZERBAIGIAN (4-2-3-1): 1 K.Agayev; 8 Qirtimov (dal 1’ st. 3 Ramaldanov), 6 Guseynov, 14 Sadygov, 5 Allahverdiyev; 2 Qarayev, 19 Amirgulyev (dal 41’ st. 20 Budak); 7 Abdullayev, 10 Dadasov (dal 14’ st. Huseynov), 13 Nazarov; 11 Aliyev.
In panchina: 23 S.Agayev, 4 Yanuszade, 9 Kurbanov, 12 Balyev, 15 Ramazanov, 17 Nadirov, 21 Tashkin, 22 Guliyev).
Allenatore: Vogts.
ARBITRO: Göcek (Turchia) Eyisoy-Aktas (Tur); Kalkavan-Ceylan (Tur)
Note: spettatori paganti 33 mila, incasso euro 354 mila aeuro.
Ammoniti: Pirlo (I), Zaza (I), Dadasov (A) e Sadygov (A) per gioco falloso. Tiri in porta 7-2. Tiri fuori 10-1. Angoli 9-1. In fuorigioco 1-0. Recuperi 1‘ pt, 3’ st.

Correlati

Potresti esserti perso