Under Italia 141010200346
CALCIO 10 Ottobre Ott 2014 1945 10 ottobre 2014

Europeo Under 21: Slovacchia-Italia 1-1

A Belotti risponde Zrelak. Gli Azzurrini si giocano l'Europeo a Reggio Emilia.

  • ...

Luigi Di Biagio, commissario tecnico dell'Italia Under 21.

Zrelak soffoca in gola a Di Biagio e alla sua Italia dei giovani la gioia per un successo in terra slovacca e rimanda il discorso qualificazione per l'Europeo di categoria nella gara di ritorno in programma martedì 14 ottobre a Reggio Emilia. L'ennesimo canto del Gallo Belotti in apertura di ripresa non è infatti bastato all'Under per tornare a casa con mezzo voucher in tasca e la reazione della Slovacchia alla fine ha fissato lo score sul un pari che alla vigilia sarebbe suonato comuqnue come un eccellente risultato.
AZZURRINI CAPARBI FINO AL VANTAGGIO. Scampato il pericolo di un avvio con handicap quando un buco di Biraghi a 25' dal fischio di inizio per poco non regalava la palla del vantaggio a Hrosovsky, è stata invece la formazione azzurra a mostrare più piglio con Belotti e Battocchio a seminare il panico dalle parti dell'estremo slovacco Rusov.
Nonostante l'occasionissima per il vantaggio gettata alle ortiche dal talento a intermittenza di Berardi (prima bravissimo a liberarsi di Texeira, poi ipnotizzato dall'uscita disperata di Rustov) l'Italia ha comunque avuto il merito di cercare ostinatamente il vantaggio fino a ottenerlo.
Nell'apertura del secondo round è stato Baselli a prolungare la traiettoria disegnata da un angolo di Berardi e spalancando la via del gol a Belotti, il più lesto ad avventarsi sul pallone vagante in area.
IL RIMPIANTO DI DI BIAGIO. Avanti di una rete però Di Biagio ha rinunciato (colpevolemnte col senno di poi) all'inventiva di un ispirato Bernardeschi buttando in mischia Molina, più adatto a lavorare di sacrificio. Ma la mossa ha regalato speranza alla Slovacchia che ha riversato in campo una reazione d'orgoglio e alla fine sgretolato quella che sarebbe stata una preziosssima vittoria per gli azzurrini. Così una ripartenza innescata proprio dall'autore del vantaggio Belotti ha finito per innescare la ripartenza di Zrelak che ha preso il tempo a Zappacosta e fulminato Bardi col mancino.
Un rimpianto che complica il sentiero verso la Repubblica Ceca ma di certo non spegne l'ottimismo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso