Gigi Biagio 140905230731
CALCIO 14 Ottobre Ott 2014 1825 14 ottobre 2014

Europeo U21, Italia avanti: 3-1 alla Slovacchia

Bernardeschi, Belotti, Longo: azzurri alla fase finale. Manca un rigore agli ospiti.

  • ...

Gigi Di Biagio, allenatore degli azzurrini.

Trascinata alle giocate dei suoi talenti e lanciata dalla spintarella della terna arbitrale l'Italia Under 21 stacca il voucher per la fase finale dell'Europeo del 2015 in Repubblica Ceca. Gli azzurrini di Gigi Di Biagio, infatti, scavalcano l'ostacolo Slovacchia al Mapei Stadium di Reggio Emilia grazie a un 3-1 incapace di raccontare fino in fondo le ansie del match. Una partita che poteva avere epilogo assai diverso se il direttore di gara non avesse «annullato» il rigore del possibile 2-2 dopo un consulto col guardalinee.
I meriti degli azzurri però non possono essere scalfiti dalla benevolenza del fischietto, perché l'Italia si è dimostrata squadra in crescita, e il cui progetto si basa sulla classe cristallina di elementi come Berardi e Bernardeschi.
PARTITA IN DISCESA? MACCHÈ. Proprio l'attaccante della Fiorentina confeziona il vantaggio dopo un manciata di minuti con un delizioso pallonetto dalla distanza. Il puntero del Palermo Belotti firma il raddoppio su rigore e dopo appena 15' la gara dell'Italia sembra già in discesa dopo il sofferto 1-1 dell'andata anche perché l'espulsione di Ondrej Duda al 35' (somma di ammonizioni) regala anche il vantaggio dell'uomo in più.
Invece, contraltare a tanta abbondanza tecnica, sulla bilancia azzurra il piatto della maturità piange. Tanto che il piglio degli slovacchi si trasforma in sofferenza prima e nella rete di Lobotka poi: 2-1.
L'Italia trama fino a rischiare di scivolare definitivamente e quando Bianchetti allunga in area i tacchetti su Schranz Di Biagio e la sua panchina passano minuti di paura blu.
Il fallo c'è, il rigore che avrebbe qualificato i nostri avversari sparisce e gli animi si scaldano: anche Zrelak viene espulso al 78' e gli ospiti che restano in nove.
Solo allora gli azzurrini si scrollano di dosso la fifa di vincere e il bel gol di Longo in contropiede consegna la sacrosanta qualificazione.

Correlati

Potresti esserti perso