Motori 17 Ottobre Ott 2014 1621 17 ottobre 2014

Come richiedere l’attestato di rischio

L’attestato di rischio è un documento che viene rilasciato dalla compagnia assicurativa contenente informazioni sulla tipologia del contratto assicurativo stipulato e informazioni relative alla classe di merito, i dati dell’intestatario e del veicolo, la formula tariffaria, la scadenza, il numero dei sinistri avuti dall'assicurato

  • ...

L'attestato di rischio ha validità di un anno e deve essere obbligatoriamente rilasciato dalla propria agenzia/compagnia assicuratrice L’attestato di rischio è un documento che viene rilasciato dalla compagnia assicurativa contenente informazioni sulla tipologia del contratto assicurativo stipulato e informazioni relative alla classe di merito, i dati dell’intestatario e del veicolo, la formula tariffaria, la scadenza, il numero dei sinistri avuti dall'assicurato negli ultimi cinque anni (suddivisi in sinistri pagati, sinistri riservati a cose e sinistri riservati a persone).  L’attestato di rischio è valido per la durata di un anno. Dal momento che non è più obbligatorio il “tacito” rinnovo della polizza lasciando maggiore libertà all’assicurato di cambiare compagnia assicuratrice, quest’ultima ha l’obbligo di rilasciare l’attestato di rischio all’intestatario almeno 30 giorni prima della scadenza della medesima o al più tardi entro tre giorni lavorativi dalla scadenza. Nel caso di polizze stipulate a distanza (per telefono o per internet), la compagnia assicuratrice invia a casa o per e-mail copia dell’attestato di rischio entro tre giorni prima della scadenza della polizza. Qualora la compagnia assicuratrice non invii l’attestato di rischio (perché nel contratto stipulato era prevista la clausola di tacito rinnovo o è andata perduta o smarrita dal proprietario stesso o per qualsiasi altra circostanza per cui non si è in possesso del documento necessario per cambiare compagnia assicuratrice) è possibile richiedere l’attestato o un duplicato recandosi personalmente in agenzia oppure inviando una richiesta scritta (Fac simile del modulo) presentando/allegando un documento di riconoscimento (circolare n.° 111, dell’8 marzo 1989). L’attestato di rischio può essere richiesto anche da terze persone purché in possesso della delega.

Correlati

Potresti esserti perso