Roma Bayern 141021222410
CALCIO 21 Ottobre Ott 2014 2224 21 ottobre 2014

Champions League, Roma-Bayern Monaco 1-7

Giallorossi umiliati dai tedeschi 1-7. Lezione al calcio italiano. Garcia: «Colpa mia».

  • ...

La disperazione di Florenzi dopo l'ennesimo gol del Bayern.

Una lezione al calcio italiano. È bastata mezz'ora al Bayern Monaco per asfaltare in Champions League la Roma, sconfitta 1-7 all'Olimpico e umiliata di fronte ai propri tifosi.
TEDESCHI SUPERIORI. I giallorossi, che nel nostro campionato lottano per lo scudetto, sono stati annullati con estrema facilità dal maggior tasso tecnico dei tedeschi, superiori su tutti i fronti.
CALCIO ITALIANO IN CRISI. Il risultato ricorda quello di Brasile-Germania al Mondiale e quello subito nel 2007 dalla Roma all'Old Trafford contro il Manchester United.
Non è stata solo una serata no per Totti e compagni, ma l'ennesimo indizio che oggi il calcio italiano non è all'altezza dell'Europa che conta.
ROBBEN APRE LE DANZE. La partita è stata un assolo dei bavaresi. Nemmeno 10 minuti per studiarsi e il Bayern si porta in vantaggio: Robben fa tutto da solo, vince la facile resistenza di Cole, in balia di Lahm e dello stesso Robben, e con un sinistro a giro trova l'angolo imprendibile per De Sanctis. Passa un minuto e la Roma sfiora il pari: ma su Gervinho il miracolo lo fa Neuer. E quella che sembra essere la reazione della squadra di Garcia è invece l'unico lampo nella notte fonda dei giallorossi. Poi è solo Bayern.
RADDOPPIO DI GOETZE, POI IL BAYERN DILAGA. Il raddoppio lo firma Goetze, che trasforma in oro il tacco di Mueller. 2-0 ed è solo l'inizio. Il terzo è di Lewandoski, Yanga-Mbiwa incapace di opporre resistenza, e per i tedeschi l'accesso alla porta è ancora un'autostrada. La Roma annientata si mette alla finestra: fanno tutto i bavaresi, assolutamente non sazi nonostante il risultato. Robben è scatenato e ancora al 30' si ripropone con un'azione personale, scatta alle spalle di Cole e di nuovo di sinistro batte De Sanctis per la sua doppietta. C'è spazio anche per il quinto, e di minuti ne sono passati solo 35': Manolas scivola in area e tocca con il braccio la palla. Il direttore di gara Eriksson indica il dischetto, va Mueller e segna.
GOL DELLA BANDIERA DI GERVINHO. Nel secondo tempo Garcia mette Florenzi al posto di un inesistente Totti e Holebas per il pessimo Cole. Nonostante la manita, Gervinho non si dà pace: ci prova una prima volta centrando il palo, e una seconda con Neuer che lo mura ancora. Alla terza finalmente trova il gol di testa su assist di Nainggolan. Mostra il cuore con le mani. Ma non basta. Il Bayern affonda ancora: c'è spazio per Ribery e Shaqiri, appena entrati per il 7-1.
GARCIA: «SCHIAFFO CHE FA MALE, HO SBAGLIATO IO». Di fronte a 60 mila spettatori, la perfetta squadra di Pep Guardiola ha fatto tornare piccola quella spaesata di Rudi Garcia: è sparito il capitano dei record, per Totti 45' di anonimato, non pervenuta anche la diga di centrocampo, difesa colabrodo. E i cinque gol presi a metà gara sono da record negativo: mai un'italiana era stata travolta così in Coppa. E mai aveva perso così ampiamente in casa.
«La squadra non c'entra, il primo ad aver sbagliato sono io», ha detto Garcia a fine gara. «La strategia era sbagliata. Siamo rimasti spettatori, è uno schiaffo e fa davvero male».

La Roma resta seconda in classifica nel gruppo E

Nello stesso girone della Roma, è finita in pareggio (2-2) la sfida tra Cska Mosca e Manchester City. Con questi risultati, dopo tre giornate il Bayern è primo nel gruppo E a 9 punti, seguito dalla Roma a quota 4, poi il City a 2 e il Cska a 1 punto.
GOLEADA DEL CHELSEA. La serata europea ha regalato anche altre emozioni: il Barcellona ha battuto l'Ajax 3-1, il Psg ha vinto 0-1 sul campo dell'Apoel, goleada del Chelsea (6-0) contro il Maribor, Schalke-Sporting Lisbona è finita 4-3, il Porto ha battuto l'Athletic Bilbao 2-1 e lo Shakhtar Donetsk ha travolto 0-7 il Bate Borisov.



#RomaBayern Tweets

Articoli Correlati

Potresti esserti perso