Tavecchio 141028171958
SPORT 5 Novembre Nov 2014 1102 05 novembre 2014

Frasi razziste, Tavecchio squalificato dalla Fifa

Sei mesi di stop dalla federazione mondiale. La sanzione si aggiunge a quella dell'Uefa.

  • ...

Il presidente della Figc Carlo Tavecchio.

Il comitato disciplinare della Fifa ha deciso di estendere anche a livello di federazione mondiale la sanzione inflitta dall'Uefa al presidente della Federcalcio italiana, Carlo Tavecchio, per le sue frasi sui giocatori stranieri «mangiabanane». Con decorrenza 7 ottobre 2014, Tavecchio non è perciò eleggibile a cariche Fifa per sei mesi, oltre che a quelle Uefa.
«POSIZIONE INEQUIVOCABILE». Il responsabile del comitato disciplinare Fifa, fa sapere la federcalcio mondiale, ha deciso di applicare la sanzione decisa dalla Disciplinare Uefa, come di prassi in queste situazioni. In conseguenza di questa decisione.
«Tavecchio è ineleggibile per qualsiasi incarico Fifa per un periodo di sei mesi a partire dal 7 ottobre 2014».
Il caso, sottolinea la Fifa, si riferisce ai «commenti razzisti fatti da Tavecchio durante la sua campagna elettorale per la presidenza Figc: la posizione della Fifa contro ogni forma di discriminazione è inequivocabile», si sottolinea nella nota.
«MESSAGGIO FORTE». «L'articolo 3 dello Statuto della Fifa vieta espressamente la discriminazione di ogni genere nei confronti delle persone sulla base della razza, colore della pelle, origine etnica, nazionale o sociale, genere, linguaggio, religione, opinione politica, salute, nascita o orientamento sessuale. La determinazione nella lotta al razzismo e alla discriminazione comporta la necessità di severe sanzioni per un messaggio forte: la discriminazione non ha posto nel calcio. La Fifa», conclude il comunicato, «lavora a stretto contratto con le sue associazioni in tutto il mondo per educare e ispirare un messaggio di eguaglianza e rispetto».

Correlati

Potresti esserti perso