Adriano Leite Ribeiro 141105175908
SOLLIEVO 7 Novembre Nov 2014 1657 07 novembre 2014

Traffico di droga, Adriano scagionato

Le accuse verso l'ex interista definite «precipitose e inadeguate» da un giudice brasiliano.

  • ...

Adriano durante una notte brava.

È durato soltanto pochi giorni lo stato di allarme a casa Adriano: il giudice Maria Teresa Donatti, dopo aver esaminato prove e documentazione, ha deciso di far cadere le accuse contro l'Imperatore, definite «precipitose e inadeguate». Il pm aveva denunciato l'ex interista per associazione finalizzata al traffico di droga, falsificazione di documenti e traffico di droga. Con questi capi d'accusa, Adriano avrebbe rischiato fino a 25 anni di carcere.
«NESSUN DUBBIO». «Non avevo dubbi» - ha commentato il calciatore - «perché sono onesto e non devo niente a nessuno». Adriano adesso potrà dedicarsi anima e corpo al suo ritorno al calcio giocato. È ancora in piedi la trattativa con il Le Havre, club francese che milita in seconda divisione.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso