Gonzalo Higuain 141109201629
CAMPIONATO 9 Novembre Nov 2014 2016 09 novembre 2014

Serie A, Fiorentina-Napoli 0-1

Decisivo un gol di Higuain nella ripresa. I viola prendono due traverse, ma non trovano il pari.

  • ...

Gonzalo Higuain festeggia il gol partita del Napoli contro la Fiorentina il 9 novembre 2014.

Tanto, tantissimo Higuain. E pochissima Fiorentina. Ora è ufficiale: il Napoli è tornato, al Franchi ha infilato la seconda vittoria consecutiva, e si è portato da solo al terzo posto. A un solo punto dalla Roma che deve però ancora giocare.
Del Pipita il gol decisivo, arrivato al 16' del secondo tempo e dopo una prima frazione di gara in cui l'attaccante argentino aveva infilato una giocata spettacolare dopo l'altra, trovando anche il gol capolavoro annullato però per fuorigioco.
DOMINIO AZZURRO NEL PRIMO TEMPO. E anche se la rete è giunta nella ripresa, è stato proprio nei primi 45 minuti che è emersa maggiormente la superiorità degli azzurri di Benitez su una Fiorentina spenta, limitata a un bolide da 35 metri di Babacar che ha sfiorato la parte alta della traversa prima di spegnersi sul fondo.
Il Napoli si è invece affidato al suo centravanti, che prima ci ha provato col sinistro dal limite, sfiorando il palo, poi se n'è andato da centrocampo, saltando tre difensori avversari, e calciando a lato di destro, quindi ha trovato il gol in semirovesciata sottoporta ma partendo da posizione di fuorigioco.
Prove generali per il destro con cui Higuain ha spaccato la porta nella ripresa, imprendibile per Neto che precedentemente si era esaltato su una conclusione di Marek Hamsik.
LA FIORENTINA SI SVEGLIA TARDI. La rete del Napoli ha svegliato la Fiorentina, che fino ad allora era apparsa poco brillante. Mario Gomez, entrato in campo per Josip Ilicic, ha centrato la traversa con un colpo di testa, poi l'ingresso nei cinque minuti finali di Manuel Pasqual ha acceso ulteriormente la sfida, con un sinistro del terzino fermato a pochi passi dalla linea di porta da un intervento in scivolata di Koulibaly.
È stata l'ultima emozione di una partita emozionante, che ha certificato la rinascita di un Napoli che ha vinto tre partite nelle ultime quattro giornate di campionato, e che ora ha infilato nel mirino il secondo posto in classifica.

Correlati

Potresti esserti perso