Motori 11 Novembre Nov 2014 1124 11 novembre 2014

Bmw X4 sfida Range Rover e Volvo

Il Suv sportivo della casa tedesca ha da poco fatto il suo debutto nei listini italiani. E batte in grinta la britannica Evoque e la svedese XC60.

  • ...

Bmw X4, versione più grintosa e filante della X3, suv prodotto dal marchio bavarese fin dal 2004, ha da poco fatto il suo debutto nei listini italiani. Tra le sue rivali, ci sono la britannica Range Rover Evoque e la svedese Volvo XC60. Due vetture che, come la tedesca, appartengono al ristretto segmento dei suv medi sportivi. Giornale Motori li ha messi a confronto con l'ultima nata in casa Bmw.

Bmw X4. Il look della X4 è chiaramente ispirato a quello della X6, seppur aggiornato in alcuni dettagli. BMW X4, IL SUV-COUPÈ BAVARESE Bmw X4 propone una carrozzeria a cinque porte, linee dinamiche e la coda spiovente verso il portellone. Combinando così le caratteristiche della gamma "X" con l’eleganza sportiva di una coupé. Se nelle misure è un'evoluzione della X3, l'aspetto esterno è invece chiaramente ispirato a quello della X6, seppur aggiornato in alcuni dettagli nel frontale e nella coda. Nella parte anteriore ci sono il doppio rene ed i classici fari con doppi proiettori, mentre sulle fiancate spicca una inedita nervatura nervatura bipartita: la prima parte sale dai passaruota anteriori verso gli apriporta posteriori, mentre la seconda disegna un arco sul parafango posteriore, accentuandone la forma. Così, assieme a tanta eleganza, la X4 mostra anche i muscoli. L'abitacolo è identico a quello della rinnovata X3, con l'unica differenza dell’abbassamento dei sedili anteriori e posteriori di 20 e 28 mm, dettaglio che sottolinea il carattere da coupé del suv bavarese. Raffinati gli interni, con rivestimenti in pelle e tessuto di serie, e nell'abitacolo non mancano soluzioni tecnologiche come l’iDrive Touch Controller con superficie tattile, da cui si controlla l’ampio schermo collocato nella plancia, che gestisce i servizi di bordo. Motorizzazioni: a benzina 2.0 da 184 e 258 Cv e 3.0 da 306 Cv; diesel 2.0 da 190 Cv, 3.0 da 258 e 313 Cv Prezzo: da 49.200 euro A chi è adatta: Famiglie meno numerose Pro e contro: Come la X6, è un suv con tratti da coupé: ha una linea che non passa inosservata/Il divano è pensato per accogliere solo due persone e a causa della forma del tetto c'è poca aria sopra la testa

Range Rove Evoque. A tre anni dal debutto, i tratti di Range Rover Evoque non riescono ancora a passare inosservati. RANGE ROVER EVOQUE, LOOK FUTURISTICO Nel 2011, al momento del debutto, la Evoque fu definita da Gerry McGovern, Responsabile del Design Land Rover, “la più bella Range Rover di sempre”. A distanza di tre anni, quel che è certo è che i suoi tratti non riescono ancora a passare inosservati: tetto discendente che sembra tagliato con l'accetta, posteriore muscoloso con spoiler extralarge, finestrini che sembrano fondersi con il sottile lunotto, diffusore aerodinamico e uno sguardo cattivo e pungente confertio dai gruppi ottici affusolati. Lunga appena 437 cm, è un suv con una doppia anima. La versione a cinque porte è una muscolosa auto da famiglia, mentre quella a tre porte è una coupé rialzata che sacrifica lo spazio per chi viaggia dietro. In entrambi i casi, comunque, l'aspetto risulta filante, originale e sportivo. Gli interni, rispetto al look esterno, sono più convenzionali ed in grado di assicurare il giusto mix di lusso e funzionalità, con una impostazione massiccia di plancia e comandi, ispirata a quella delle sorelle maggiori. Discreta la luce a terra, ma il fatto che Range Rover Evoque non abbia le marce ridotte certifica come il suv compatto britannico sia stato sviluppato per dare il massimo su asfalto. Motorizzazioni: a benzina 2.0 da 241 Cv; diesel 2.2 da 150 e 190 Cv Prezzo: da 36.450 euro A chi è adatta: Famiglie Pro e contro: La qualità dei materiali e la cura riservata ai dettagli è pari a quella delle Range Rover più grandi e costose/Il prezzo è più accessibile, ma la dotazione di serie non comprende la ruota di scorta

Volvo XC60 è la vettura di maggior successo del marchio svedese: il listino parte da 36.600 euro. VOLVO XC60, SPAZIOSA E SICURA Ben plasmata e con un muso più grintoso frutto di un recente restyling, Volvo XC60 è  la vettura di maggior successo del marchio svedese ed un suv medio dalla linea sportiva e dal look pulito e senza fronzoli. Tra i suoi pregi, l'abitabilità e anche la praticità del baule, spazioso e regolare, che ben si adatta alle esigenze di una famiglia e che non sfigurerebbe su una station wagon. L’abitacolo della svedese è realizzato con materiali raffinati e presenta un eccellente livello di finitura. La consolle è moderna ed esteticamente riuscita. A bordo si possono sfruttare contenuti tecnologici come il sistema di infotainment Sensus Connected Touch, con touchscreen da 7”, e l’Active High Beam Control, che gestisce automaticamente il passaggio dalle luci abbaglianti a quelle anabbaglianti e viceversa. Nella sofisticata dotazione di sicurezza IntelliSafe spiccano il sistema City Safety, che fino ai 30 km/h evita il rischio di collisioni attivando automaticamente i freni, nel caso il guidatore si sia distratto, e il Road Sign Information, che aiuta nella lettura dei segnali stradali. Motorizzazioni: a benzina 2.0 da 245 e 306 Cv e 3.0 da 305 Cv; diesel 2.0 da 136, 163 e 181 Cv e 2.4 da 181 e 215 Cv Prezzo: da 36.600 euro A chi è adatta: Famiglie più numerose Pro e contro: Il baule, spazioso e regolare come quello di una station wagon, è adatto alle esigenze di una famiglia/La coda alta e il lunotto inclinato rendono ridotta la visibilità in retromarcia. [gn_jcarousel source="cat=%blog%" ]

Articoli Correlati

Potresti esserti perso