Motori 12 Novembre Nov 2014 1054 12 novembre 2014

Come funziona servosterzo elettrico

Col tempo, diverse aziende automobilistiche hanno apportato nuovi sistemi tecnologici ai propri modelli al fine di migliorarne la sicurezza e la qualità.

  • ...
Servosterzo elettrico

Col tempo, diverse aziende automobilistiche hanno apportato nuovi sistemi tecnologici ai propri modelli al fine di migliorarne la sicurezza e la qualità. Uno di questi è il servosterzo di tipo elettrico. Ma come funziona questo?

In pratica, è un sistema di servoassistenza dello sterzo, che funziona attraverso un motorino elettrico e non, come in passato, da una pompa idraulica alimentata dal motore. Questo dispositivo permette un considerevole risparmio energetico e una riduzione della rumorosità generale. Un tempo, per definire lo sforzo da applicare su uno sterzo, la casa produttrice sceglieva un livello "medio" tra la massima leggerezza (adatta per effettuare parcheggi) e una maggiore "durezza" (adatta per avere un migliore controllo della vettura, soprattutto ad alta velocità). Con questo nuovo sistema, è la vettura stessa a "scegliere", in base alla sua velocità, il livello di "risposta" dello sterzo. Il servosterzo elettrico può essere gestito attraverso un tasto sulla plancia oppure, automaticamente dalla vettura stessa, superata una certa velocità di crociera. In caso di problemi a questo sistema, inoltre, ci sono delle spie luminose che allertano l'automobilista.

Correlati

Potresti esserti perso