Motori 17 Novembre Nov 2014 1035 17 novembre 2014

Come regolare catena della moto

La catena di una moto rapprenta una delle sue parti essenziali, in quanto una sua errata regolazione può essere pericolosa per se e la moto stessa.

  • ...
Catena moto

La catena di una moto rappresenta una delle sue parti essenziali, in quanto una sua errata regolazione può essere pericolosa per se e la moto stessa. Infatti, una tensione della catena troppo elevata può causare un suo surriscaldamento ed accelerazione di una sua rottura. D'altra parte, un certo allentamento, invece, può provocare una fuoriuscita dalla dentatura e causare danni.

Una volta controllata che la catena sia in buone condizioni, bisogna verificare lo "scartamento" tra la posizione di questa con moto in folle e quando invece è alla massima tensione. La verifica si può effettuare con un cacciavite, sollevando la catena alla sua massima tensione e poi tendendola verso il basso. La misura tra il massimo sollevamento ed massimo abbassamento è appunto lo "scartamento". Quello consigliato, si può trovare sul libretto d'uso e manutenzione della moto. Lo scartamento riscontrato deve essere quello più vicino a quello consigliato, regolando il più possibile la catena. Per modificare la tensione di quest'ultima, bisogna allentare il perno della ruota posteriore con le relative chiavi, poi usare il registro presente alla fine del forcellone, che consente di allentare o tendere di più la catena. Nel caso in cui siano presenti due registri (solo su alcune moto), uno a destra e l'altro a sinistra, bisogna regolare tutti e due in modo identico. Adesso, l'operazione è conclusa e si può riprendere la moto. Consigliamo tuttavia sempre di far effettuare questa regolazione da persone esperte o meccanici.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso