Motori 18 Novembre Nov 2014 1019 18 novembre 2014

Nuovi modelli moto Guzzi 2015

Le nuove moto Guzzi 2015 sono qualcosa di veramente unico: gli appassionati del settore sono caratterizzati dall’avere una grande curiosità a riguardo dei nuovi modelli di motociclette. È bene mettere in evidenza un dato saliente concernente l’azienda italiana: essa punta molto sulla qualità dei propri modelli, piuttosto che sul numero di esemplari prodotti.

  • ...

Moto Guzzi V7 Stone Le nuove moto Guzzi 2015 sono qualcosa di veramente unico: gli appassionati del settore sono caratterizzati dall’avere una grande curiosità a riguardo dei nuovi modelli di motociclette. È bene mettere in evidenza un dato saliente concernente l’azienda italiana: essa punta molto sulla qualità dei propri modelli, piuttosto che sul numero di esemplari prodotti. Per l’anno prossimo (2015) la Guzzi punterà su dei modelli decisamente collaudati, pur tuttavia puntando su una new-entry: la Moto Guzzi V7 II MY2015 (si tratta indubbiamente di un remake della grandiosa V7). Vediamo, ora, in sintesi di darvi qualche dettaglio su alcuni modelli di moto Guzzi 2015. La prima in esame è la Moto Guzzi V7 II MY 2015, è bene far notare che la V7 fu la moto Guzzi maggiormente venduta sei anni fa; nel corso degli anni questo modello di motocicletta ha avuto un grande riscontro da parte degli appassionati e della critica. È bene ricordare che il nuovo modello rispetto al precedente presenta notevoli miglioramenti, e tutto questo per quanto concerne la ciclistica e il motore. Saranno tre gli allestimenti: Stone, Special e Racer; il motore risulta inclinato di 4° verso l’asse anteriore. Tale motore risulta essere ribassato di 10 mm rispetto al modello precedente. Tanto è stato fatto per quanto concerne la sicurezza: è presente l’ABS e il MGCT (Moto Guzzi Controllo Trazione). L’altro modello di moto Guzzi che prenderemo in esame è la Moto Guzzi V7 II Stone. Risulta essere disponibile con colori nuovi: nero, rosso, grigio e giallo. È utile ricordare che si tratta di tinte satinate che traggono ispirazione dagli anni ’70. Alcuni dati salienti concernenti l’allestimento sono l’innovativo gruppo ottico posteriore (rigorosamente di colore nero), le leve frizione e freno che sono caratterizzate dall’avere una maggiore ergonomia. Le ruote sono rigorosamente in lega leggera. La Moto Guzzi V7 II Special, invece, è quella che ricalca maggiormente la fisionomia della celebre V750 S3 che risale al 1975. È bene mettere in evidenza che la V7 ha ben tre diverse basi cromatiche lucide (quella più classica in nero con delle fasce arancioni, e due stupende su rosso e  azzurro metallizzato con apposite fasce argento). Bisogna ricordare che la Special, analogamente come per la Stone, ha un nuovissimo telaio (che ha una migliore finitura e questo per quanto concerne la verniciatura e le saldature). È bene ricordare che la V7 Special, diversamente dalla Racer e dalla Stone, ha una caratteristica particolare: quella di avere una protezione sugli steli forcella invece dei soffietti para-polvere.

Correlati

Potresti esserti perso