Motori 20 Novembre Nov 2014 1327 20 novembre 2014

Come cambiare cavo frizione moto

Tra le parti o componenti che possono essere soggette ad usura o rottura su una moto, sia pur raramente, può esserci il cavo della frizione.

  • ...
Cavo frizione moto

Tra le parti o componenti che possono essere soggette ad usura o rottura su una moto, sia pur raramente, può esserci il cavo della frizione. Naturalmente, questo si può verificare quando si possiede un mezzo con frizione a comando manuale e non idraulico. Come poter cambiare quindi questo cavo?

Innanzitutto, togliamo le fascette che coprono il cavo. Poi seguiamo questo fino alla leva di distacco (una levetta che effettua un movimento di semirotazione quando viene tirata la frizione). A questo punto, il tirante può essere connesso alle leve attraverso fermi a innesto fissati su di esso o tramite fermi mobili montati direttamente sulle leve. Nel primo caso, basta rimuovere i fermi dalla loro sede, nel secondo invece si possono svitare i bulloni che bloccano i fermi. Una volta estratto il filo, bisogna eseguire la medesima procedura per l'estremità del cavo posta sulla leva di comando. In questo caso, ci faciliterà il compito smontare la leva, svitando il perno che la fissa al supporto. Adesso è possibile sfilare il cavetto. Una volta tolto, mettiamo quello nuovo, facendo attenzione che sia della misura adeguata. Ora, inseriamo questo cavo nella sua sede, fissando tutti i supporti precedentemente rimossi. Non resta che regolare la tensione del cavo. Rimontato il comando della frizione, bisogna verificarne il funzionamento corretto e soprattutto quello della corsa della leva. Infatti, questa non deve mai giungere a fine corsa ancora in tensione, ma deve avere ancora dei millimetri di "gioco". Tutto è concluso. Comunque, consigliamo di far effettuare tale operazione a personale o meccanici esperti.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso