Motori 20 Novembre Nov 2014 1005 20 novembre 2014

Come regolare ammortizzatore posteriore moto Yamaha

Ciascun motociclista ha la propria modalità di guida e tende, quando può, a modificare i parametri della moto in base alle sue esigenze.

  • ...
Ammortizzatore posteriore moto

Ciascun motociclista ha la propria modalità di guida e tende, quando può, a modificare i parametri della moto in base alle sue esigenze. Tra i tanti parametri che i più esperti motociclisti regolano, vi sono quelli relativi alle sospensioni. Come poter regolare questa componente meccanica, ad esempio per una moto Yamaha? Innanzitutto, è importante accordare la sospensione posteriore con quella anteriore, altrimenti si rischia di avere comporamenti anomali della moto e quindi incorrere in perdita di controllo della stessa. Altro elemento da accordare all'ammortizzatore è la relativa molla. Infine, è anche importante che le gomme siano del livello di pressione consigliato dalla casa.

Esistono due tipi di regolazioni: una statica, che regola l'assetto della moto (altezza di avantreno e retrotreno in condizioni di marcia), e l'altra è dinamica, dove si interviene sui registri per regolare il comportamento del mezzo in curva o frenata. Per la regolazione statica: aprire l'idraulica del freno e sollevare le ruote da terra. Poi, a moto sollevata, misurare la distanza tra il perno ruota ed un punto fisso del telaio. La retta ideale perno ruota-punto fisso deve essere il più perpendicolare possibile alla superficie stradale. Una volta abbassata la moto, rieffettuare la misurazione, dovrebbe esserci una differenza (abbassamento statico) di circa 5-10% sulla ruota posteriore. Una buona regolazione idraulica invece si può effettuare tirando la leva del freno anteriore e comprimendo ed estendendo ripetutamente la forcella. La regolazione dinamica è più complessa e si basa sullo stile di guida di ciascun pilota, agendo sui registri gradualmente. Quindi, in sintesi, bisogna agire sulla regolazione statica (per un buon comportamento generale della moto) e sui freni (in estensione o compressione) che regolano la velocità con cui gli ammortizzatori si comprimono o si estendono.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso