Motori 22 Novembre Nov 2014 1729 22 novembre 2014

Come immatricolare auto come autocarro

La circolare n.° 4114/M368 del Dipartimento dei Trasporti Terrestri del Ministero regolamenta la procedura per immatricolare un auto come autocarro

  • ...

Lo storico Land Rover Defender della casa automobilistica britannica è omologabile in Italia solo come autocarro Quando di converte la “destinazione d’uso” di un veicolo da autovettura ad autocarro, bisogna tener presente che in caso di controlli la vettura non deve risultare ad uso personale o familiare, ma solo pertinente con lo svolgimento dell’attività commerciale e idoneo al trasporto di merci, pena il sequestro del veicolo. La circolare n.° 4114/M368 del Dipartimento dei Trasporti Terrestri del Ministero regolamenta la procedura per immatricolare un auto come autocarro e viceversa. Un’auto è all’origine immatricolata nella categoria M1, veicolo a motore destinato al trasporto di persone, dopo la trasformazione sarà immatricolata nella categoria N1 veicolo per trasporto di merci. L’istanza si presenta all’Ufficio del Dipartimento dei Trasporti Terrestri, allegando la seguente documentazione:

  • Attestato rilasciato dalla casa costruttrice con indicazione dell’omologazione di riferimento del veicolo e numero di telaio;
  • Dichiarazione dell’allestitore che ha apportato le modifiche al veicolo con indicazione dei lavori eseguiti a regola d’arte e numero del telaio.
Un tecnico del Dipartimento ministeriale è preposto al controllo del veicolo e alla verifica dell’installazione di una paratia che divide il vano bagagli dal vano passeggeri e controlla lo stato di idoneità dei lavori eseguiti. Se l’autovettura non corrisponde alla relativa versione autocarro non sarà convertita, poiché la trasformazione è possibile solo le vetture con carrozzeria AF (Veicolo multiuso) e AC (familiare). Inoltre, vi è una formula elaborata dall’Agenzia delle Entrate per stabilire se un veicolo  di massa inferiore a 3,5 tonnellate e con codice carrozzeria F0 può essere considerato autocarro oppure no: I = Potenza veicolo in Kw / (portata in t. – tara in t.). se il risultato del rapporto è superiore a 180 il veicolo è considerato auto, se inferiore è considerato autocarro. È bene ricordare che la procedura di immatricolazione da auto a autocarro può richiedere molto tempo per sbrigare le pratiche burocratiche e ottenere i permessi.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso