Marchetti Pogba Lazio 141122230322
CAMPIONATO 22 Novembre Nov 2014 2311 22 novembre 2014

Super Pogba, la Juventus schianta la Lazio

La Roma rimonta l'Atalanta con Ljajic e Nainggolan. Allegri però torna a +3 col francese e Tevez.

  • ...

L'esultanza di Pogba dopo aver battuto Marchetti per la seconda volta.

Distanze invariate, né fuga né aggancio.
La Roma all'ora dell'aperitivo si era illusa: una vittoria con le bollicine in rimonta contro l'Atalanta e Juventus raggiunta in testa alla classifica.
Ma la squadra di Allegri per cena si è divorata la Lazio: prova di strapotenza tecnica e fisica e Roma ricacciata al piano di sotto, a meno 3 punti.
La Juve è stata impressionante: ha gestito, affondato e comandato, senza mai soffrire.
POGBA SCATENATO. Successo esterno per 3-0, con squisito vantaggio nel primo tempo. Fuga di Tevez e invito dolce per Pogba, che ha controllato e freddato Marchetti a tu per tu col portiere.
Nella ripresa pratica chiusa in fretta: raddoppio di Tevez dopo un fulmineo contropiede di Marchisio e tris ancora dello scatenato Pogba, questa volta di sinistro imbeccato da una giocata del jolly Pereyra, sempre più inserito negli schemi.
L'espulsione di Padoin non ha comunque riportato in gara la Lazio di Pioli, mai capace di impensierire davvero Buffon.

Inizio da incubo, poi la Roma ribalta il match

Il destro secco nell'angolino di Ljajic contro l'Atalanta.

A Bergamo la Roma è uscita vincitrice da una serata scorbutica, iniziata malissimo.
Cole sulla sinistra si è subito fatto bruciare da Raimondi, bravo ad aggirare il terzino inglese e a servire dietro Moralez: destro potente all'incrocio e vantaggio per la squadra di Colantuono.
Gli irrequieti ultrà romanisti non hanno gradito e hanno iniziato a lanciare petardi e fumogeni verso i bergamaschi.
La tensione è salita e la polizia si è dovuta schierare sotto i due settori.
TRACOLLO? NO, SORPASSO. Nel frattempo la Roma ha rischiato il colpo del ko: la botta di Baselli ha centrato però la traversa.
Scampato il pericolo, ecco il pari: al 22' azione personale di Ljajic, bravo a rientrare e a mettere la palla nell'angolino lontano.
E prima dell'intervallo il sorpasso: Nainggolan ha sradicato un pallone dai piedi di Carmona, scambiato con Ljajic e insaccato con un sinistro a incrociare.
L'Atalanta ha provato a reagire nella ripresa, ma la Roma si è chiusa senza badare troppo all'estetica.
Una vittoria che poteva valere oro e forse il primato. Ma la Juve in serata ha rimesso tutto in chiaro.

Correlati

Potresti esserti perso