Motori 24 Novembre Nov 2014 1639 24 novembre 2014

Come funziona schiuma ripara forature

Col passare degli anni la vecchia ruota di scorta in talune vetture nuove è stata messa in soffitta, e questo nella corsa a rendere le vetture alquanto più leggere. Prima è stata mandata in pensione dal ruotino e in seguito dallo specifico kit ripara gomme. Tanti automobilisti sanno di avere a disposizione un kit ripara gomme nel cofano, ma in caso di effettiva necessita tentennano a utilizzarlo, perché per quanto comodo da usare, ha i connotati della precarietà (cioè della riparazione temporanea).

  • ...

Gomma forata Col passare degli anni la vecchia ruota di scorta in talune vetture nuove è stata messa in soffitta, e questo nella corsa a rendere le vetture alquanto più leggere. Prima è stata mandata in pensione dal ruotino e in seguito dallo specifico kit ripara gomme. Tanti automobilisti sanno di avere a disposizione un kit ripara gomme nel cofano, ma in caso di effettiva necessita tentennano a utilizzarlo, perché per quanto comodo da usare, ha i connotati della precarietà (cioè della riparazione temporanea). L’altra alternativa al kit è quella costituita dalla bomboletta. Ma una domanda sorge spontanea: come funziona la bomboletta spray? Essa contiene sostanzialmente dell’aerosol di lattice allo stato liquido. Questo grazie ad una miscela particolare di gas (essi sono infiammabili nelle prime tipologie di prodotto e poco tempo fa sono stati sostituiti con altri non infiammabili e che sono risultati dotati di maggiore sicurezza) viene iniettata nello pneumatico. Tutto questo avviene sotto forma di uno specifico composto schiumoso. Tale procedimento avviene per mezzo di una cannuccia molto ben collegata alla valvola. A questo punto il composto si deposita e ostruisce il foro (in pratica lo chiude per bene). Ma questo avviene sole se le dimensioni non sono superiori a quelle previste dal produttore (questi dati alcune volte non sono indicati sulle bombolette). In casi particolari dovete ripartire con la vettura, percorrere una decina di chilometri, questo affinché abbia luogo il processo di distribuzione del prodotto all’interno della gomma. Quando il processo sarà completato, la perdita d’aria non avverrà più e la gomma sarà riparata.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso