Maurizio Arrivabene 141124133238
FORMULA 1 24 Novembre Nov 2014 1333 24 novembre 2014

Ferrari, Maurizio Arrivabene nuovo team principal

Annuncio ufficiale del Cavallino. Viene da Philip Morris. Sostituisce Marco Mattiacci.

  • ...

Maurizio Arrivabene (primo da destra), nuovo Team principal della Ferrari, seduto vicino a Sergio Marchionne (secondo da destra), Luca Cordero di Montezemolo e John Elkann (secondo e primo da sinistra).

Dopo l'indiscrezione è arrivato anche l'annuncio ufficiale. La Ferrari ha reso noto che Maurizio Arrivabene è stato nominato direttore generale della Gestione sportiva e Team principal della Scuderia in sostituzione di Marco Mattiacci.
Arrivabene proviene da Philip Morris dove è entrato nel '97 dopo una carriera ventennale in Italia e all'estero dedicata a marketing e attività promozionali.
INCARICHI IN MARLBORO. In Philip Morris, dice un comunicato della Ferrari, Arrivabene ha ricoperto diversi incarichi con crescenti responsabilità fino a diventare nel 2007 vice president of Marlboro global communication & promotions for Philip Morris international e nel 2011 vice president consumer channel strategy and event marketing.
Dal 2012 è membro indipendente del board della Juventus Fc Spa. Dal 2011 al 2012 è stato membro della Sport business academy (Sda Bocconi school of management e Rcs Sport), nel program advisory team.
DA ANNI NEL GIRO DEI MOTORI. Maurizio Arrivabene, durante i suoi anni in Philip Morris, ha sempre seguito in prima persona la partnership con la Ferrari sia a Maranello sia sui circuiti nel mondo. Dal 2010 è inoltre membro della F1 Commission in rappresentanza di tutte le aziende sponsor della Formula 1.
«Abbiamo deciso di nominare Maurizio Arrivabene perché in questo momento storico della Scuderia e della F1 abbiamo bisogno di una persona che conosca a fondo non solo la Ferrari ma anche i meccanismi di governance e i bisogni di questo sport», ha commentato il presidente della Ferrari Sergio Marchionne.
«FONTE COSTANTE DI IDEE INNOVATIVE». «Maurizio ha un patrimonio di conoscenze unico perché da anni è stato veramente vicino alla Scuderia e, come membro della F1 Commission, ha ben chiaro le sfide che ci attendono. È stato una fonte costante di idee innovative volte al rinnovamento della Formula 1. Estremamente importante è l'esperienza manageriale che ha maturato fino ad oggi in un mercato complesso e fortemente normato, un'esperienza che lo aiuterà a gestire e motivare la squadra. Sono felice di aver acquisito la sua leadership per le nostre attività sportive».
Quindi il saluto all'ex team principal: «Vogliamo anche ringraziare Marco Mattiacci per il suo contributo alla Ferrari negli ultimi 15 anni e gli auguriamo il meglio per le sue sfide future».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso