Motori 25 Novembre Nov 2014 1641 25 novembre 2014

Etilometro Francia obbligatorio

Con il decreto n. 2012-284 del 28 febbraio 2012 entrato in vigore il 1° luglio 2012, si introduceva in Francia l’obbligo di dotarsi di un etilometro

  • ...

"Cet éthylotest peut vous sauver la vie" recita la scritta sugli etilometri certificati in uso in Francia - l'etilometro può salvarti la vita Con il decreto n. 2012-284 del 28 febbraio 2012 entrato in vigore il 1° luglio 2012, si introduceva in Francia l’obbligo di dotarsi di un etilometro per tutti i conducenti di veicoli a motore. L’obbligo era valido anche per i veicoli stranieri in transito sul territorio francese e il mancato possesso dell’etilometro era gravemente sanzionabile. Esattamente un anno dopo, il ministro degli interni francese, Manuel Valls, apporta una correzione al nuovo decreto (n. 2013.180 del 28 febbraio 2013) che va a modificare l’articolo R 233-1 del codice della strada. Sostanzialmente, si conferma l’obbligo di etilometro a bordo, ma non è più sanzionato il mancato possesso. La legge prevede l’utilizzo di etilometri sia monouso che digitali purché provvisti della certificazione “NF” rilasciata dall’ente certificatore “LNE”. In caso di etilometri monouso, la legge prevede che ve ne siano due a bordo. Esenti dall’obbligo i conducenti di scooter fino a 50 cc. Permane l’obbligo di etilometro a bordo anche per i veicoli stranieri circolanti in Francia. Il paese è il primo in Europa a dotarsi di una misura simile per contrastare e ridurre gli incidenti causati da conducenti in stato di ebbrezza e aumentare la precauzione inducendo il conducente all’auto-valutazione del proprio stato di lucidità. Non essendovi più la sanzione, ci si affida al senso di responsabilità del singolo.

Correlati

Potresti esserti perso