Motori 26 Novembre Nov 2014 1241 26 novembre 2014

Come bilanciare ruota per moto da strada

L’operazione di equilibratura o bilanciamento delle ruote è routine per un motociclista appassionato se dotato degli attrezzi giusti.

  • ...

equilibratrice statica per moto da strada L’operazione di equilibratura o bilanciamento delle ruote è routine per un motociclista appassionato se dotato degli attrezzi giusti. Le gomme delle ruote di una moto da strada sono soggette – soprattutto dopo il cambio – ad essere squilibrate, causa di fastidiose vibrazioni radiali e sfarfallamenti che possono essere molto pericolosi. L’equilibratura consiste nel bilanciare la ruota della moto compensando gli squilibri ponendo i pesi necessari dove mancano. Vi sono due tipi di equilibratura: statica e dinamica; l‘equilibratura statica si avvale dell’uso di una equilibratrice manuale, mentre quella dinamica impiega un’equilibratrice elettronica. Gli amanti del fai da te preferiscono l’equilibratrice statica, sia per i costi che per la manualità e consiste in un supporto a C e un asse orizzontale da inserire nel foro del cerchione della gomma per farla ruotare. Oltre all’equilibratrice occorre munirsi di gessetto o nastro carta e contrappesi in piombo adesivo (si tratta di barrette metalliche divise in segmenti separabili, ogni segmento ha una grammatura di peso specifica; la quantità di pesi da utilizzare dipende dal grado di sbilanciamento della moto). Come bilanciare una ruota per moto da strada passo per passo

  • Smontare la ruota da bilanciare dalla moto mantenendo installati i dischi dei freni e il mozzo di trasmissione:
  • Rimuovere i vecchi pesi dell’equilibratura (se presenti);
  • Porre la ruota sull’equilibratrice;
  • Far girare la ruota velocemente per una decina di giri (importante: la ruota va girata sempre nello stesso senso);
  • Quando la ruota si ferma, trovare e segnare il punto sbilanciato (più pesante) della ruota che è posto sulla parte della ruota rimasta in basso;
  • Girare la ruota di 90°, portando il punto segnato in posizione orizzontale e lasciarla andare;
  • Ripetere l’operazione più volte per verificare che la ruota si fermi sempre nello stesso punto in basso (punto sbilanciato);
  • Individuato il punto sbilanciato, apporre uno dei pesi di equilibratura nel punto diametralmente opposto a quello sbilanciato;
  • Ruotare il pneumatico di 90° in modo tale che il punto sbilanciato sia posizionato orizzontalmente;
  • Se la ruota non rimane in equilibrio, ma tende a scendere o salire sarà necessario aggiungere o togliere il peso apposto (si consiglia di cominciare dalla grammatura più bassa per aumentare via via, se è il caso);
  • Ripetere l’operazione finché la ruota non resta in perfetto equilibrio.
  • Per assicurarsi che la ruota sia ben equilibrata, la si ruota in tutte le posizioni verificando che resti ferma in ognuna delle posizioni (se continua a oscillare o non resta ferma, ripetere l’equilibratura).
Quando la ruota risulta perfettamente equilibrata, rimontarla sulla moto ed effettuare un giro di prova.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso