Motori 5 Dicembre Dic 2014 1005 05 dicembre 2014

Quanto si risparmia con auto a metano

Sempre più spesso, nella scelta di una nuova automobile, si preferisce un’alimentazione a metano. Il motivo principale è il risparmio, anche in considerazione dei prezzi della benzina che, pur tenendo conto delle fluttuazioni dovute al mercato, sono certamente aumentati negli ultimi anni.

  • ...
risparmio metano

Sempre più spesso, nella scelta di una nuova automobile, si preferisce un’alimentazione a metano. Il motivo principale è il risparmio, anche in considerazione dei prezzi della benzina che, pur tenendo conto delle fluttuazioni dovute al mercato, sono certamente aumentati negli ultimi anni. Una scelta economica, quindi, che porta, però, a chiederci quale sia il risparmio effettivo nell’utilizzo di un’automobile a metano rispetto a un mezzo alimentato con altri carburanti.

Il dato che salta subito all’occhio è certamente la differenza di prezzo, che può raggiungere anche i cinquanta centesimi in meno rispetto alla benzina, senza dimenticare che un chilo di metano corrisponde a circa un litro e mezzo del carburante più diffuso. È la resa? Prendendo come esempio la nuova Panda – una delle utilitarie più vendute in Italia in questo ultimo anno – è possibile stimare una percorrenza di circa 200 chilometri con 10 euro di rifornimento. Certo, il costo iniziale di un’automobile a metano è generalmente superiore allo stesso modello in versione benzina, ma la differenza si recupera relativamente in fretta grazie all’evidente risparmio sui consumi.

Particolare da non trascurare, con un’alimentazione a metano non saranno presenti residui carboniosi all’interno del motore, prolungando perciò il periodo di vita di quello che è il vero e proprio cuore dell’automobile.

Correlati

Potresti esserti perso