Motori 6 Dicembre Dic 2014 0626 06 dicembre 2014

Differenze fra luci di posizione e di fari anabbaglianti

Alcune persone, forse le meno attente, tendono spesso a confonderle tra di loro, pur essendoci una bella differenza tra i due tipi e soprattutto paradossalmente ad utilizzarle spesso durante i loro viaggi.

  • ...
Luci auto

Alcune persone, forse le meno attente, tendono spesso a confonderle tra di loro, pur essendoci una bella differenza tra i due tipi e soprattutto paradossalmente ad utilizzarle spesso durante i loro viaggi. Stiamo parlando delle luci di posizione e di quelle cosiddette "anabbaglianti". Qual è la differenza tra di esse?

Le luci di posizione (quelle più basse azionabili) servono a indicare, come dice la parola stessa, la posizione di un veicolo fermo, quindi in particolare la presenza e la larghezza dello stesso, sia dalla parte anteriore che posteriore. Le luci anabbaglianti (quelle intermedie azionabili) invece si utilizzano con veicolo in movimento e servono ad illuminare la strada che si sta percorrendo davanti a se, senza abbagliare o dar fastidio alle vetture che si incrociano durante il percorso. Queste luci non devono confondersi con gli "abbaglianti" o fari di profondità, che si utilizzano solo in particolari situazioni. Infatti, un uso improprio di questi ultimi può essere oggetto di multa ed altre sanzioni.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso