Nainggolan 141214170656
CAMPIONATO 14 Dicembre Dic 2014 1600 14 dicembre 2014

Serie A, la Roma vince e va a -1 dalla Juventus

Genoa battuto con Nainggolan. Pari Juve. Preziosi: «C'è Mafia Capitale nel calcio?».

  • ...

Radja Nainggolan festeggia con Holebas il gol vittoria contro il Genoa.

Vola la Roma e si porta a -1 dalla Juve, che non è andata oltre l'1-1 contro la Sampdoria.
Vittoria sofferta per la squadra giallorossa su un campo ostico come Marassi contro un Genoa mai domo, tra cartellini rossi, rigori e veleni. L'episodio decisivo al 31' del primo tempo con l'espulsione di Perin per atterramento di Nainggolan in area di rigore.
Dal dischetto Ljajic ha fallito, senza però pregiudicare la partita della Roma. Il gol-partita è stato realizzato da Nainggolan con una grande girata al volo da fuori area su assist di Maicon.
Nel finale gol annullato al genoano Rincon per fuorigioco millimetrico. Dopo la partita il presidente del Genoa Enrico Preziosi ha tuonato contro l'arbitro evocando pure un complotto di sistema: «Troppe cose stanno succedendo a Roma. Non vorrei che fosse coinvolto anche il calcio».
VERONA OK CON TONI. Negli altri incontri del pomeriggio da segnalare il ritorno al successo del Verona dopo un lungo digiuno. La squadra di Mandorlini ha espugnato il Friuli grazie ai gol di Toni (300esimo centro fra i professionisti) e Lazaros. Inutile il la rete di testa di Di Natale che aveva portato in vantaggio l'Udinese.
Scialbo 0-0 tra Parma e Cagliari. Un pareggio che non serve a nessuno.
POKER FIORENTINA. Nel match delle 18 la Fiorentina ha vinto facile a Cesena: 4-1. Borja Valero ha sbloccato l'equilibrio, poi il raddoppio di Savic.
Quando la partita sembrava in ghiaccio, frittata del portiere viola Neto che si è fatto sfuggire un retropassaggio di Savic, condannando il difensore all'autogol.
Mentre Gomez sbagliava ancora l'impossibile, Gonzalo Rodriguez e El Hamdoui hanno chiuso i conti.
MILAN IN ZONA CHAMPIONS. Nel posticipo delle 20.45 sussulto milanista contro il Napoli: Menez e Bonaventura hanno piegato la squadra di Benitez. Il terzo posto, obiettivo dei rossoneri, ora è solo a meno 2 punti.

Correlati

Potresti esserti perso